Il calcio tedesco riparte. In una riunione con i 16 presidenti regionali tedeschi la cancelliera Angela Merkel ha infatti dato il via libera alla ripresa della Bundesliga a partire dalla metà di maggio, con il campionato tedesco (interrotto lo scorso 13 marzo) che diventerà così la prima massima serie calcistica europea a riprendere le competizioni ufficiali dopo lo stop in tutta Europa per l’emergenza Coronavirus.

A ripartire sarà anche la Serie B tedesca, ma attualmente manca ancora una data ufficiale, che sarà stabilita dalla Lega: l’ipotesi sono i weekend del 15-17 o del 22-24 maggio. Attualmente vi sono dieci casi positivi al Covid-19 tra giocatori e staff dei club di prima e seconda serie, con le squadre che si allenano a gruppi già dallo scorso 6 aprile.

LA SITUAZIONE IN ITALIA – Una decisione che poteva dare una spinta anche all’Italia, ma attualmente le indicazioni fornite dal governo non sembrano andare in questo senso. Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora durante il question time alla Camera, pur “auspicando” la ripresa dei campionati, ha sottolineato come è “impossibile a oggi definire una data certa. Subito dopo le conclusioni del Comitato tecnico scientifico il governo potrà decidere”

La road map ad oggi è chiara, dal 18 maggio se non vi sarà una nuova escalation di contagi gli atleti potranno tornare agli allenamenti. “Non ho mai cambiato linea – ha aggiunto Spadafora -, abbiamo sempre avuto contatti con la Figc. Al momento fanno testo quei paesi che hanno deciso di interrompere in maniera definitiva i campionati. Posso assicurare che fin dall’inizio dell’emergenza coronavirus ho avuto un rapporto quotidiano con la Figc. Anche il mondo dello sport si è dovuto fermare, e il simbolo più evidente è il rinvio delle Olimpiadi”.

Avatar photo