Per la prima volta dal 2015, nel 2019 l’Italia non è tra i 5 paesi europei con il maggior numero di domande di asilo. È quanto emerge dal rapporto annuale dell’Agenzia europea per l’asilo (Easo). Nel 2019, le domande di asilo nei paesi Ue sono aumentate dell’11% a 738.425, seguite da un aumento del 16% registrato nei primi due mesi del 2020. Il rapporto rileva che nel 2019 per la prima volta dal 2015 le domande sono aumentate su base annuale. Nel 2019, la maggior parte delle domande di asilo sono state presentate in Germania (165.615), seguita da Francia (128.940), Spagna (117.795), Grecia (77.275), Regno Unito (44.835), Italia (43.770, -27% rispetto al 2018).

Il rapporto rileva che il 2019 è stata la prima volta dal 2015 che le domande sono aumentate su base annuale in parte a causa di un forte aumento dei candidati provenienti da Venezuela (+103% rispetto al 2018) e Colombia (+214% rispetto al 2018). Alcuni paesi Ue – come Cipro, Francia, Grecia, Malta e Spagna – hanno ricevuto più domande di asilo nel 2019 rispetto alla cosiddetta crisi migratoria nel 2015 e 2016.

Le domande di asilo sono precipitate nel 2020, ma si prevede che riprenderanno ad aumentare. Le misure di emergenza nazionali dovute al Covid-19 hanno portato a una drastica riduzione dell’87% delle domande di asilo. Solo circa 8700 domande di protezione internazionale sono state registrate nei paesi Ue ad aprile, le più basse da almeno il 2008. Mentre le restrizioni nazionali e di viaggio iniziano ad allentarsi, l’Easo prevede che le domande di asilo inizieranno ad aumentare e torneranno alle tendenze pre-Covid-19. A maggio, le domande di asilo stavano già aumentando, sebbene lentamente.

GLI ULTIMI SBARCHI E LE POLEMICHE DI SALVINI – Proprio questa mattina il leader della Lega Matteo Salvini aveva denunciato “l’invasione” di migranti a Lampedua, “legalizzata e autorizzata dal governo”. Gli ultimi sbarchi nell’Agrigentino riguardano un gruppo di 48 uomini e un altro di 5, soccorsi dalle motovedette della Guardia di Finanza a sud della più grande delle Pelagie.

Ieri notte invece erano stati segnalati tre sbarchi che avevano portato complessivamente sull’isola 45 migranti.