Il suo essere “stacanovista” gli è costato una multa salatissima, ben 27mila euro. È questa la cifra che dovrà sborsare un camionista per non aver rispettato diverse norme del Codice della strada: dai tempi di guida a quelli di riposo imposti dalle normative italiane ed europee.

I 27mila euro di multa sono il risultato di 88 sanzioni comminate all’uomo fermato dalla Stradale al Polo Intermodale di Pordenone. Oltre al notevole esborso economico, al camionista “instancabile” sono stati decurtati dalla patente ben 249 punti.

A tradirlo sono stati in particolare i dati registrati dai dischi del cronotachigrafo degli ultimi 28 giorni: l’autotrasportatore per settimane ha ignorato completamente i regolamenti europei, CE 561/2006, sul limite massimo di ore consentito alla guida e sul riposo minimo giornaliero e settimanale.

In un caso è stato accertato che l’uomo abbia guidato per 20 ore consecutive, con un limite massimo di dieci, riposando per sole 4 ore contro il minimo di nove indicato dalle normative.

L’autotrasportatore fermato dalla Polstrada a Pordenone ha ammesso tutte le irregolarità: anche la ditta per cui lavora è stata sanzionata e sarà segnalata al competente Ufficio provinciale del Lavoro.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.