Poteva trasformarsi in tragedia l’incidente stradale avvenuto questa mattina, poco dopo le 10, sulla strada Statale 379 che collega Brindisi-Bari all’altezza di Torre Pozzella (Ostuni). Un’autocisterna carica di GPL, per cause ancora da definire, si è ribaltata su un fianco finendo la sua corsa fuori dalla carreggiata, in un canale di scolo. Nel sinistro non vi sarebbero comunque altri veicoli coinvolti.

Sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco per liberare il conducente rimasto incastrato nella cabina del mezzo pesante: un intervento delicato a causa della presenza del Gpl infiammabile, con 54 metri cubi di gas contenuti nella cisterna.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i caschi rossi del nucleo Ncbr di Bari, il gruppo specializzato chiamato a intervenire quando esiste un pericolo di contagio da sostanze nucleari, biologiche, chimiche o radiologiche.

Il conducente del tir, liberato dai vigili del fuoco, è stato trasportato dal 118 all’ospedale Perrino di Brindisi: le sue condizioni non sono gravi.

La strada statale 379 è stata chiusa al traffico in direzione Nord per consentire i soccorsi e la rimozione in sicurezza del mezzo pesante. L’Anas, il cui personale è sul luogo, fa sapere che è provvisoriamente chiuso il tratto dal km 26,500 Torre Pozzelle al km 23,500 Costa Merlata

Redazione