Era arrivato alla Casa Bianca durante la presidenza Eisenhower. L’ultimo presidente che ha servito è stato Barack Obama, prima della pensione nel 2012. Wilson Roosvelt Jerman ha servito come maggiordomo presso la residenza del Presidente degli Stati Uniti d’America, a Washington, per 55 anni. È morto lo scorso 16 maggio a causa delle complicanze del coronavirus. Aveva 91 anni e aveva attraversato ben 11 amministrazioni a stelle e strisce.

Jerman era arrivato alla Casa Bianca nel 1957. Iniziò nel servizio di pulizie. Fu Jacqueline Kennedy a promuoverlo al ruolo di maggiordomo – come ha dichiarato a Fox News una nipote dello stesso Jerman – quindi durante la presidenza di John Fitzgerald Kennedy, cominciata nel 1961 e finita nel 1963 con l’assassinio del presidente. “Era un uomo tranquillo ma severo. Molto generoso, non si lamentava mai. Ha sempre detto di aver avuto una vita benedetta”, ha dichiarato a CNN la nipote Shanta Taylor Gray che ha aggiunto come a casa non parlasse mai di politica.

“Il suo spirito di servizio per gli altri, la sua disposizione ad andare oltre per il Paese che amava e per tutte le persone che ha incontrato, è un’eredità degna del suo spirito generoso”, ha dichiarato in una nota Michelle Obama, first lady dell’ex presidente Barack Obama. “Abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo. Barack e io mandiamo il nostro affetto e le nostre condoglianze alla famiglia”. Jenna Bush, una delle figlie dell’ex presidente George W. Bush, ha evidenziato il lavoro di Jerman: “Lo amavamo, la mia famiglia lo amava e ci mancherà molto”.

La ex candidata alla Casa Bianca ed ex first lady Hillary Clinton ha dedicato un tweet al maggiordomo. “Ha fatto sì che generazioni di famiglie di presidenti si sentissero a casa, inclusa la nostra”. Hillary Clinton è stata first lady dal 1993 al 2011, durante i due mandati del marito Bill.