Troppi pazienti positivi al Coronavirus sono stati riscontrati negli ultimi giorni nell’Ospedale Cardarelli di Napoli e così il pronto soccorso è stato costretto a chiudere. È successo nel tardo pomeriggio. Nei giorni scorsi sono arrivati all’ospedale una decina di pazienti rusultati positivi. Per questo motivo l’amministrazione ha deciso di sanificare gli ambienti, per evitare che il virus potesse diffondersi ulteriormente.

Non c’è stato alcun “assalto”, ma la misura si è resa indispensabile per la tutela degli ammalati già presenti, per il personale e per quanti nei prossimi giorni avranno bisogno delle cure fornite dall’ospedale più grande del Mezzogiorno.

Attualemente infatti chi accede all’ospedale è sottoposto a test sierologico rapido per la pronta identificazione dei casi sospetti. Il Pronto soccorso è stato sottoposto a sanificazione ed ha riaperto soltanto verso l’una di notte, quando le operazioni sono state completate con l’estensione dei test rapidi a tutto il personale del Pronto Soccorso.

Nei giorni scorsi si era registrato un aumento dei pazienti Covid-19 ricoverati nella palazzina M dell’ Ospedale. Nessuno di loro, però, è ricoverato in terapia intensiva o subintensiva.