Si terranno senza spettatori le Olimpiadi a Tokyo. Una decisione che era nell’aria, in qualche modo annunciata. Il Giappone aveva infatti appena esteso lo stato di emergenza per la pandemia da covid-19, già in vigore, anche nella capitale e in tre prefetture vicine, fino alla data del 22 agosto. I Giochi si svolgeranno dal 23 luglio all’8 agosto. Una storia tormentata, quella dei Giochi in Giappone, che entreranno nella storia già per questo spiacevole aspetto. Le Olimpiadi erano previste nell’estate del 2020, ma l’emergenza causata dalla pandemia da coronavirus ha fatto slittare tutto di un anno.

La comunicazione sulle gare senza tifosi è arrivata dagli organizzatori locali dopo gli incontri con il Comitato Olimpico Internazionale. La decisione è stata presa proprio dal Comitato Olimpico Internazionale Thomas Bach, dalla presidente del Comitato Organizzatore Seiko Hashimoto, dalla governatrice Yuriko Koike e dalla ministra dello Sport Tamayo Marukawa. Proprio oggi a Tokyo era arrivato il Presidente del Cio Bach. Lo scorso marzo era stato deciso il divieto alle gare per gli spettatori stranieri.

“Non avevamo scelta”, ha commentato il capo dell’organizzazione locale Seiko Hashimoto. Si sperava di poter consentire una capienza fino al 50% della capacità delle strutture con spettatori nazionali, e invece niente. Il governo del primo ministro Yoshihide Suga ha preso le decisioni – prima quella sullo stato di emergenza, e quindi quella per i Giochi senza spettatori – per via del crescente numero di infezioni. Vietata la presenza del pubblico anche per la cerimonia inaugurale, prevista il 23 luglio allo Stadio Nazionale di Tokyo.

Il New York Times fa notare che alcune gare si terranno in altre prefetture non interessate dallo stato di emergenza. E che quindi non è escluso che in queste possano esserci spettatori, presumibilmente con diverse restrizioni. Tra queste la maratona e le marce, che si terranno al parco Ōdōri di Sapporo, sull’isola di Hokkaido. Vietato comunque l’assembramento e la presenza dei tifosi a bordo carreggiata. Nessuna indicazione da parte del governo e del Cio sui Giochi Paralimpici che partiranno il prossimo 24 agosto.

A Tokyo martedì si è toccato il picco di 920 nuovi casi di contagio. Il dato più alto dallo scorso maggio. Dall’esplosione della pandemia in Giappone ci sono stati 814.315 positivi e 14.865 morti causati dalle complicanze del covid-19. I Giochi di Tokyo hanno vissuto vicissitudini simili a quelle di Euro 2020. Il Campionato Europeo di Calcio è ormai arrivato alle battute finali. Per tutta la competizione, itinerante in questa 60esima edizione celebrativa, il pubblico è stato ammesso ma con capienze regolamentate – con alcune eccezioni, come Budapest in Ungheria, a capienza pienz. Domenica la finale, allo stadio Wembley di Londra, tra Inghilterra e Italia, cui potranno assistere fino a 60mila persone.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.