In attesa dei funerali di Willy Monteiro, il 21enne ucciso di botte nella notte tra sabato e domenica a Colleferro (Roma), che si terranno sabato a Paliano, non si fermano le indagini sull’omicidio del ragazzo, che vede indagati fratelli Gabriele e Marco Bianchi, Mario Pincarelli (tutti e tre in carcere) e Francesco Belleggia (ai domiciliari).

Nel registro degli indagati potrebbero presto finire i nomi di altre persone: i carabinieri, scrive l’Ansa, stanno sentendo altri testimoni che avrebbero avut un ruolo nella rissa costata la vita al 21enne.

Il dubbio su altre persone coinvolte arriva infatti dai verbali presenti nell’ordinanza del gip che ha portato all’arresto dei quattro indagati, in cui nessuno degli amici di Willy presenti al momento del pestaggio avrebbe parlato del gesto di difesa del 21enne nei confronti di Federico Zurma, che stando a una prima ricostruzione sarebbe stato l’obiettivo dei quattro.

Non solo. Il procedimento nei confronti dei fratelli Bianchi, Pincarelli e Belleggia resta rubricato come concorso in omicidio preterintenzionale, ma il capo di imputazione potrebbe anche aggravarsi in volontario alla luce delle testimonianze.