Dodi Battaglia ci pensa “ogni volta che esco, vedo un certo ristorante, passo al casello che attraversavo con lei e penso che non esisterà un altro amore, che non potrò mai più essere così felice”. Paola Toeschi, 52 anni, 21 al fianco del chitarrista dei Pooh, è morta lunedì scorso, a 11 anni dalla diagnosi di un tumore al cervello. Il matrimonio nel 2021, e una figlia, Sofia, che ha 15 anni.

Battaglia, 70 anni, chitarrista della band forse più apprezzata e tra le più longeve della storia della musica italiana. Ha raccontato il dolore della sua perdita in un’intervista a Il Corriere della Sera. La moglie l’aveva conosciuta dopo un concerto di beneficenza in Piemonte. “Dal 2010, la mia motivazione per vivere è stata lei: la visita, la chemio, trovare un altro medico … Quando se n’è andata mi sono sentito come un pallone che si sgonfia. Ho sempre trovato impensabile la depressione, non mi assomiglia, sono combattivo, ma ora comincio a pensare cosa può provare una persona che resta senza l’amore della sua vita e magari non ha amici, non ha una figlia di 15 anni da accompagnare nel futuro. Io ho la fortuna di avere come obiettivo mia figlia dover andare avanti per lei è una forza enorme”.

La malattia si rivelò una mattina, quando una gamba della donna cominciò a tremare in maniera inconsulta. Toeschi era attrice e pubblicitaria. La operarono due giorni dopo la sua prima visita. Una parte del tumore non venne mai rimossa. “Pensare che Paola aveva 18 anni meno di me e ci scherzavo su … Dicevo: sono il vecchietto della famiglia, morirò prima io”. Toeschi durante un viaggio a Medjugorje ebbe un’illuminazione e si dedicò totalmente alla preghiera – tanto da disorientare anche il marito – e ha scritto e pubblicato nel 2015 Più forte del male, un libro nel quale ha raccontato la malattia e l’importanza della fede per affrontarla. Battaglia racconta di non averla mai vista piangere. Ha passato gli ultimi giorni della sua vita ad abbracciarla, a baciarla, a parlarle dolcemente. “Anche gli ultimi due giorni, quando era in coma. Mi hanno detto: stai lì e parla, hai visto mai che le arrivi qualcosa – ha raccontato – Le raccontavo le cose più fantastiche che una coppia innamorata fa. E mi è venuto da chiederle perdono. Perché sottoposto a certi stress puoi diventare nervoso, brusco”.

Il chitarrista aveva annunciato la morte della moglie in un post sui social network. Solo l’anno scorso i Pooh hanno perso Stefano D’Orazio, storico batterista della band. Battaglia si è sposato tre volte e ha avuto quattro figli. Sara Elisabeth e Serena Grace sono nate dall’unione con la prima moglie Louise, Daniele dalla compagna Loretta Lanfredi. Il chitarrista è anche nonno, dal 2009, quando è nata Victoria, figlia di Sara Elisabeth.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dodi Battaglia (@dodibattaglia)

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.