E’ passata col rosso al semaforo e per evitare di prendere una multa salata ha finto di avere il coronavirus. È quanto accaduto nel pomeriggio di domenica a Genova: protagonista della vicenda una donna di 59 anni originaria dell’Ecuador, denunciata dalla polizia locale per procurato allarme e sostituzione di persona.

L’automobilista è stata sanzionata per essere passata col rosso e anche per guida senza patente: la 59enne aveva mostrato infatti agli agenti un documento scaduto e alla richiesta di uno valido, ha detto di averlo a casa. Raggiunta la sua abitazione ha quindi tentato di ingannare la polizia fornendo la patente della figlia.

Ormai scoperta, la donna ha tentato un ultimo stratagemma: la 59enne ha finto di avere febbre e mal di testa alludendo al coronavirus. Gli agenti hanno immediatamente allertato il 118 facendo scattare le procedure previste per i casi sospetti. Al termine dei test è emerso che la donna non aveva il coronavirus, ma neanche una influenza e la febbre, circostanza che ha portato quindi alla denuncia per procurato allarme.