Ancora una scossa, ancora paura. Di nuovo nel Nord Italia. Una scossa di terremoto di magnitudo 4.4, epicentro in provincia di Verona, è stata avvertita in buona parte del settentrione. Trema di nuovo anche Milano. Soprattutto Milano sud. “Questa si è sentita pure a Milano”, scrive un utente sui social: in mattinata un forte terremoto aveva infatti colpito la Croazia. Magnitudo 6.4, a 50 chilometri dalla capitale Zagabria, una vittima, una bambina, accertata. Il sisma è stato avvertito anche in Italia, soprattutto nel Nord ma anche fino al sud, perfino in Puglia e Campania, e fino a Monaco di Baviera in Germania.

La scossa nel veronese era stata anticipata, circa un’ora prima, da altri eventi sismici di 3.4 e 2.8 gradi. Precisamente, la scossa delle 15:36, percepita in tutto il Nord, si è verificata a tre chilometri da Salizzole, in provincia di Verona, riporta l’Istituto Nazionale di Vulcanologia e Geofisica. Proprio in Veneto, stamane, si era nitidamente avvertito il sisma con epicentro in Croazia. Nessun danno o ferito è stato al momento riscontrato. “È stata fortissima”, “Mi è tremata la sedia della scrivania mentre ero seduto”, “L’ho sentita al quarto piano”, si legge sui social.

Soltanto lo scorso 17 dicembre una forte scossa di terremoto era stata registrata in provincia di Milano e avvertita in diverse province lombarde. Il sisma, di magnitudo 3.8, è stato segnalato alle 16:59. L’epicentro a Trezzano sul Naviglio, a 8 chilometri di profondità. Dal 1985 a oggi, la Lombardia è stata interessata da una sismicità moderata: si sono verificati 9 terremoti di magnitudo pari o superiore a 3.0 e circa 100 di magnitudo pari o superiore a 2.0 in un raggio di 50 km attorno Milano. Solo 2 i terremoti nelle vicinanze della zona epicentrale di oggi: un evento di magnitudo 3.0 nel 2002 ed uno di magnitudo 3.4 nel 2005, entrambi a sud-ovest di Milano.

Redazione