Giovedì scorso era andata in assessorato per conoscere i suoi nuovi colleghi e firmare il contratto che le avrebbe garantito circa 23 mila euro da qui alla fine della consiliatura. Oggi però Silvia Di Manno – libraia compagna dell’assessore al Bilancio, Gianni Lemmetti – si è dimessa dopo essere stata assunta come segretaria politica da Luca Montuori, titolare del dossier Urbanistica.

La donna, 44 anni, originaria di Pietrasanta, ha scritto al Campidoglio annunciando un passo indietro rispetto alla nomina chiesta nel testo della delibera di assunzione del 15 marzo, in cui si legge che “l’Assessore all’ Urbanistica, Luca Montuori, ha chiesto di procedere alla predisposizione dei necessari atti volti all’instaurazione di un rapporto di lavoro a tempo determinato nei confronti della dott.ssa Silvia Di Manno”, cui sarebbe dovuto essere affidato il compito di “curare l’organizzazione quotidiana degli impegni istituzionali, dei contatti e dei rapporti con gli altri assessorati”.

Un caso esploso all’interno del Campidoglio e che aveva suscitato proteste da parte delle opposizioni, con il gruppo Pd disposto a portare la questione in aula e in commissione Trasparenza. La Lega ha anche preparato un esposto da sottoporre all’attenzione della procura della Corte dei Conti del Lazio. La sindaca Virginia Raggi non ha risposto pubblicamente ma ha fatto filtrare la sua irritazione, arrivando a chiedere una rinuncia all’incarico da parte della donna.

Facendosi da parte, Silvia Di Manno potrebbe aver salvato la poltrona del fidanzato, Gianni Lemmetti, contattato dalla prima cittadina grillina. “O la tua compagna si dimette oppure ci penso io”, avrebbe detto la sindaca, apparentemente all’oscuro della nomina.

Montuori aveva provato ad abbozzare una spiegazione per l’assunzione: “Avevo degli spazi utili per ampliare lo staff, ho ricevuto dei curricula, tra cui quello selezionato, in cui emerge un’esperienza di gestione di segreteria politica e ottime referenze tutte documentate e allegate alla mia richiesta”.

Napoletano, Giornalista praticante, nato nel ’95. Ha collaborato con Fanpage e Avvenire. Laureato in lingue, parla molto bene in inglese e molto male in tedesco. Un master in giornalismo alla Lumsa di Roma. Ex arbitro di calcio. Ossessionato dall'ordine. Appassionato in ordine sparso di politica, Lego, arte, calcio e Simpson.