La Lega di Matteo Salvini per la prima volta sotto il 30%, la Meloni in ascesa sopra l’11%. Sono i risultati dell’ultimo sondaggio realizzato da Demos per ‘La Repubblica’, un campanello di allarme per il partito dell’ex ministro dell’Interno.

Entrando nel dettaglio, se si andasse oggi al voto per i cittadini che hanno risposto alle domande di Demos il Carroccio arriverebbe a toccare il 29,5% delle preferenze (30,2 ad ottobre). Dietro la Lega si piazza il Partito Democratico col 18,7%, terzo il Movimento 5 Stelle al 18,1%.

LEGGI ANCHE – Il partito delle Sardine ha un bacino del 18%

Il vero boom lo piazza Fratelli d’Italia della Meloni, arrivato a toccare quota 11,3%, guadagnando in un mese quasi 3 punti, e staccando ormai nettamente Forza Italia al 6,5%, terza forza del centrodestra. Italia Viva di Matteo Renzi viene data da Demos soltanto al 3,5%.

IL CASO SARDINE – Le Sardine, il movimento nato in piazza Maggiore a Bologna, possono godere invece di un vasto sostegno tra i giovani elettori sotto i 34 anni. Nel sondaggio Demos infatti il 54% dei giovani tra i 18 e i 24 anni dichiara che potrebbe votare un possibile partito delle Sardine, tra i 25 ed i 34 arriva invece al 39%.

Il voto alle Sardine tenta in particolare gli elettori del Partito Democratico (47%), ma anche in Forza Italia (24%) e Lega (15%) c’è chi guarda con favore ai giovani scesi in piazza in queste settimane in tutta Italia.