Dopo una riunione tutt’altro che distesa, il Consiglio dei ministri ha approvato la nomina dei sottosegretari e dei viceministri. Il via libera è arrivato al termine di un duro confronto tra i partiti che ha provocato anche la sospensione del vertice.

Un nodo da sciogliere riguardava il ministero della Difesa con Lorenzo Guerini che avrebbe manifestato la “difficoltà tecnica” di procedere con un solo sottosegretario, “data l’impossibilità di gestire il lavoro parlamentare e un Ministero così complesso” con un solo uomo (è stato poi accontentato con due). Dissidi, soprattutto all’interno del Movimento 5 Stelle, sulla decisione di affidare a Giorgio Mulè (Forza Italia) la delega all’editoria poi passata a Giuseppe Moles.

La tensione durante la riunione, secondo quanto si apprende, si è alzata anche per l’indicazione di Gian Marco Centinaio alle Politiche Agricole, nome non gradito al ministro Patuanelli. Un’altra casella leghista sarebbe stata messa sotto la lente di ingrandimento, con diversi dissensi provenienti dal Partito democratico.

I sottosegretari sono 39, 19 donne e 20 uomini. Di questi 11 in quota Movimento 5 Stelle, 9 Lega, 6 Forza Italia, 6 Partito Democratico, 2 Italia Viva, 1 Centro democratico, 1 +Europa, 1 Leu, 1 Cambiamo!, più il capo della Polizia Franco Gabrielli, voluto direttamente dal premier Draghi, designato sottosegretario alla sicurezza della Repubblica.

Questo l’elenco 

Sarà successivamente designato il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport.

Presidenza del Consiglio
• Deborah Bergamini (Forza Italia), Simona Malpezzi (PD): rapporti con il Parlamento
• Dalila Nesci(M5S): Sud e coesione territoriale
• Assunta Messina (Pd): innovazione tecnologica e transizione digitale
• Vincenzo Amendola (Pd): affari europei
• Giuseppe Moles (Forza Italia): informazione ed editoria
• Bruno Tabacci (Centro Democratico): coordinamento della politica economica
• Franco Gabrielli: sicurezza della Repubblica

Esteri e cooperazione internazionale
Marina Sereni (Pd) – viceministro
Manlio Di Stefano (M5S)
Benedetto Della Vedova (+Europa)

Interno
Nicola Molteni (Lega)
Ivan Scalfarotto (Iv)
Carlo Sibilia (M5S)

Giustizia
Anna Macina (M5S)
Francesco Paolo Sisto (Forza Italia)

Difesa
Giorgio Mulè (Forza Italia)
Stefania Pucciarelli (Lega)

Economia
Laura Castelli (M5S) – viceministro
Claudio Durigon (Lega)
Maria Cecilia Guerra (Leu)
Alessandra Sartore (Pd)

Sviluppo economico
Gilberto Pichetto Fratin (Forza Italia) – viceministro
Alessandra Todde (M5S) – viceministro
Anna Ascani (Pd)

Politiche agricole alimentari e forestali
Francesco Battistoni
Gian Marco Centinaio (Lega)

Transizione ecologica
Ilaria Fontana (M5S)
Vannia Gava (Lega)

Infrastrutture e trasporti
Teresa Bellanova (Iv) – viceministro
Alessandro Morelli (Lega) – viceministro
Giancarlo Cancelleri (M5S)

Lavoro e politiche sociali
Rossella Accoto (M5S)
Tiziana Nisini (Lega)

Istruzione
Barbara Floridia (M5S)
Rossano Sasso (Lega)

Beni e attività culturali
Lucia Borgonzoni (Lega)

Salute
Pierpaolo Sileri (M5S)
Andrea Costa (Cambiamo!)

 

Redazione