Il treno della metropolitana sta per arrivare: sono le 23 di mercoledì 25 maggio, una ragazza è ferma sulla banchina della fermata Rogoredo della linea gialla a Milano. Improvvisamente, una donna le si avvicina da dietro e cerca di spingerla sui binari.  È successo tutto in pochi istanti: fortunatamente la giovane è riuscita a non perdere l’equilibrio e a fermarsi a pochi centimetri dal convoglio.

L’arresto

Gli agenti della Polmetro sono riusciti a  ricostruire l’accaduto grazie alle immagini di sorveglianza. La donna, che dopo aver spinto la ragazza è riuscita a scappare nonostante le altre persone presenti abbiano provato a bloccarla, è stata poi rintracciata alla fermata Duomo e arrestata.

Dopo una notte all’ospedale Fatebenefratelli è stata portata al carcere di San Vittore, dove attende le decisioni dell’autorità giudiziaria. Per la donna, che ha 29 anni e piccoli precedenti penali, l’accusa è di tentato omicidio. Non ha fornito alcuna spiegazione per ciò che ha fatto: non ha chiarito perché abbia tentato di buttare sotto il treno una persona che non conosceva e con cui non aveva avuto alcune discussione. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se abbia problemi psichiatrici.

La giovane spintonata, una 26enne, non ha avuto bisogno di cure mediche e ha detto di non aver mai visto prima la responsabile del folle gesto.