Stefano Puzzer è risultato positivo al covid-19. Il leader della protesta esplosa tra parte dei portuali di Trieste, in occasione dell’estensione del Green Pass lo scorso ottobre, lo ha annunciato in un video sul suo profilo Facebook. “Mia moglie è risultata positiva al tampone, sono andato a farlo anch’io e sono risultato positivo. Ora ci aspettano dieci giorni di quarantena”, ha detto nel video.

Puzzer era diventato molto noto, quasi onnipresente sui media, in quei giorni di proteste. Aveva organizzato manifestazioni che avevano destato preoccupazioni e bloccato il capoluogo del Friuli Venezia Giulia. Si era spostato spesso da una città del Nord Est all’altra per parlare e partecipare alle proteste contro la certificazione verde. Più che al vaccino si mostrava contrario proprio al Pass.

Puzzer era anche arrivato a Roma e montato dei banchetti in una forma di protesta, a Piazza del Popolo, prima di essere raggiunto da un Daspo urbano ancora in vigore, come ha specificato lui stesso. Lo scorso 6 gennaio aveva guidato una marcia da Venezia a Dolo con altre 1000 persone. Aveva ripreso la manifestazione su Facebook. Recentemente aveva annunciato in un’intervista a Repubblica di non volersi sottoporre alla terza dose del vaccino anti-covid. Si è detto sicuro che chi scenderà in piazza a manifestare nei prossimi giorni lo farà pacificamente per difendere i propri diritti. “Dispiace essere a casa, non poter far nulla”.

“Questo non mi rende felice, come potrebbe rendere felice qualcun altro nel dire ‘così avrò il green pass’: io ce l’ho già dal 15 ottobre e non l’ho mai usato. Sto prendendo – ha detto nel video pubblicato sui suoi canali social – tutte le medicine del caso, abbiamo le cure domiciliari. La gente come noi non molla mai e guai se molla”. Puzzer ha elencato le medicine che sta assumendo per le sue cure domiciliari e ha inoltre annunciato che “visto che sono in quarantena, da oggi ogni giorno alle 17.00 farò una diretta di circa mezz’ora assieme ad un amico/amica conosciuti in questi 3 mesi”.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.