È sostanzialmente in linea con i risultati dei voti alle ultime elezioni amministrative il quadro che emerge dalla Supermedia di sondaggi di Youtrend calcolata per Agi. Record per Fratelli d’Italia, Partito Democratico che tallona a ruota, Lega e Movimento 5 Stelle in perdita. Record negativo, ma pur sempre al 68%, per l’insieme dei partiti che compongono la maggioranza di governo di Mario Draghi. Qualche speranza emerge per quel gruppo di forze che fanno un gran parlare in questi giorni di Centro Riformista, un nuovo terzo polo in vista delle politiche del 2023.

La supermedia – che ha preso in considerazione le rilevazioni realizzate tra il 2 e il 15 giugno dagli istituti EMG (14 giugno), Euromedia (14 giugno), Noto (13 giugno) e SWG (14 giugno) – torna dopo tre settimane di stop forzato per la legge sui sondaggi in periodo elettorale. Il secondo turno dei ballottaggi si terrà domenica 26 giugno. Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni resta primo partito e continua a crescere: dello 0,1% e si assesta al 22,5%. Segue a un punto di distacco il Pd, in crescita di 0,4, al 21,4%. È testa a testa ormai tra i due partiti, considerati alla guida delle rispettive coalizioni, e tra i leader Giorgia Meloni ed Enrico Letta che hanno scalzato Matteo Salvini e Giuseppe Conte da una possibile leadership.

La Lega perde quasi un punto percentuale, lo 0,8%, e scende al 14,8%, così come il Movimento 5 Stelle, 0,7%, e scende al 12,3%. Forza Italia perde mezzo punto e si attesta al 7,8%. Crescono sia Azione/+ Europa, 4,9% (+0,4) che Italia Viva, al 3% (+0,5). A scendere si trovano ancora Italexit 2,6 (in crescita dello 0,4), Verdi 2,1 (più 0,1), Sinistra Italiana 1,8 (in calo dello 0,2) e Art.1-MDP stabile all’1,8.

Resta alto il gradimento della maggioranza che sostiene il governo Draghi, al 68,1%, anche se in calo dell’1,3. Per quanto riguarda le altre aree del parlamento: giallorossi (PD-M5S-MDP) al 35,5 (-0,3); centrodestra (Lega-FI-Toti) 26,6 (-1,8); centro liberale 7,9 (+0,9). Resta prima la coalizione del Centrodestra al 47,2%, in calo dell’1,8%. Il Centrosinistra segue al 29,2%, M5s 12,3%, LeU 3,6%, Altri 7,6%. Tutte le variazioni registrate nei sondaggi fanno riferimento alla data del 19 maggio.