La performance canora del trio Andrea Crisanti, Matteo Bassetti e Fabrizio Pregliasco è diventata virale sul web, scatenando un’ondata di polemiche. Il video “sì, sì, vax” dei tre noti virologi italiani che hanno cantato la versione pro vax del classico natalizio Jingle Bells, su invito di “Un Giorno da pecora”, la trasmissione di Rai Radio 1, non è piaciuto al cantante Ultimo. “Tornate negli ospedali a fare il vostro lavoro. Smettetela di andare in tv a fare i pagliacci e le star”, è l’attacco del noto cantautore romano, al secolo Niccolò Moriconi, in una story pubblicata sul suo profilo Instagram.

Ultimo ha ricordato ai tre virologi, ormai star televisive, le difficoltà degli artisti in questo periodo di emergenza sanitaria. “Lasciate che a cantare e a tornare sul palco siano i cantanti e tutti quelli che lavorano con noi. Sono due anni che molti di noi non possono fare il proprio mestiere”, ha commentato Ultimo.

Il virologo Matteo Bassetti, uno dei tre protagonisti dell’esibizione trasmessa in diretta a ‘Un giorno da pecora’, non si pente della sua performance: “Prima cosa mi ha fatto piacere stare insieme a due colleghi, e poi prima che medici siamo padri, figli e nipoti, ed è giusto dare dei messaggi che possono arrivare attraverso la scienza e anche attraverso questo mezzo”.

Redazione