Dalla mezzanotte di oggi la Sicilia è di nuovo Zona Gialla e l’Italia non è più tutta Zona Bianca. L’anno scorso, il 30 agosto, erano 1.365 i nuovi positivi su 81.723 tampone e quattro morti. Ieri il bollettino ha registrato 5.959 contagiati su oltre 223mila tamponi e 37 vittime. Il tasso di positività è salito al 2,67% dal 2,34% di sabato. Le oltre 77 milioni e 177mila somministrazioni della campagna vaccinale hanno contenuto finora la nuova ondata di contagi causata dalla variante Delta, più contagiosa, che ha portato il governo a introdurre il Green Pass e l’obbligo dell’uso per alcune attività.

Il tracciamento riporta che otto nuovi positivi su 10 arrivano dalle isole, soprattutto da Sicilia e Sardegna. E la causa non sono soltanto le vacanze e il turismo ma anche i dati peggiori della campagna vaccinale e della pressione sugli ospedali nelle Regioni. Ridotti invece i contagi arrivati dall’estero. Dal primo settembre il Green Pass sarà esteso a personale scolastico e universitario e agli studenti universitari, all’accesso agli aerei, navi e traghetti, treni, autobus a lunga percorrenza.

La certificazione resta necessaria per i servizi di ristorazione al tavolo al chiuso, agli spettacoli, eventi e competizioni sportive, ai musei e altri luoghi della cultura e mostre, piscine, palestre, centri benessere, sagre, fiere, convegni, congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimenti, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale scommesse, bingo e casinò, concorsi pubblici. La validità del Pass – che certifica la vaccinazione, il tampone negativo nelle precedenti 48 ore, la guarigione dal covid negli ultimi sei mesi – è stata allungata a un anno.

Se è la Sicilia a passare in Zona Gialla oggi, almeno altre sei Regioni presentano dati in salita e rischiano lo stesso passaggio. Si tratta di Calabria, Campania, Molise, Basilicata, provincia di Bolzano e in maniera meno pronunciata il Piemonte. Lo scrive La Stampa. “Aumenta l’incidenza a livello nazionale, soprattutto nelle regioni Sicilia, Campania, Calabria e nella provincia autonoma di Bolzano mentre, pur crescendo ancora, frena la crescita degli ingressi giornalieri in terapia intensiva, dei ricoveri ordinari e dei decessi. La Sicilia, intanto, ha raggiunto la Zona Gialla mentre Sardegna e Calabria sono ormai vicine. Infatti, hanno già superato la soglia critica rispettivamente delle terapie intensive e dei ricoveri ordinari in area covid”, ha detto a Open è il matematico del Cnr Giovanni Sebastiani.

In Zona Gialla resta obbligatorio l’uso della mascherina al chiuso e anche all’aperto, mentre le visite a parenti e amici sono possibili al massimo in quattro alla volta per una volta al giorno e con figli minori. È possibile accedere a bar e ristoranti ma con Green Pass e con quattro persone al massimo ai tavoli; l’attività sportiva è possibile sia all’aperto che al chiuso; musei e mostre restano aperti ma si accede con prenotazione e Green Pass; l’accesso alle spiagge è contingentato e le discoteche sono chiuse mentre ora sarebbero aperte ma senza la possibilità di ballare. Per quanto riguarda la ripartenza della scuola, si sta mettendo a punto il piano di test salivari per gli alunni delle scuole elementari e medie, da ripetere ogni 15 giorni su un campione di classi sentinella. Alcune Regioni hanno già fatto partire questo tipo di attività.

Venerdì scorso l’indice di trasmissibilità Rt è passato dall’1.1 all’1.01, un dato che conferma una tendenza già in atto da alcune settimane. Sale invece lievemente l’incidenza nazionale con 77 casi ogni 100mila abitanti per la settimana dal 20 al 26 agosto, in aumento rispetto ai 74 casi della settimana precedente. 10 le Regioni che risultano a rischio moderato ma con “un’alta progressione di escalation nei prossimi 30 giorni”. Si tratta di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Liguria, Piemonte, Trento, Puglia, e Valle d’Aosta. Le restanti 11 Regioni erano state classificate a rischio basso.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.