Agguato di camorra a Ponticelli, periferia est di Napoli, dove intorno alle 18 due uomini sono stati feriti a colpi d’arma da fuoco. Si tratta di Bruno Esposito, 43 anni, e Salvatore Castellano, 42, entrami noti alle forze dell’ordine per “piccoli precedenti“. Sono stati raggiunti da alcuni proiettili alla gambe.

Giunti al pronto soccorso del vicino ospedale del Mare a bordo di una Fiat Punto, i due sono stati assistiti dai sanitari. Le loro condizioni non sono gravi. L’agguato, secondo una prima ricostruzione della polizia, sarebbe avvenuto in via Carlo Miranda, zona ritenuta dagli investigatori sotto il controllo del clan De Micco, in contrasto da anni con i De Luca Bossa del Lotto Zero.

Sempre in via Carlo Miranda nei giorni scorsi era stata data alle fiamme un’auto che aveva delle scritte offensive contro gli affiliati al clan De Micco. Le indagini sono condotte dalla Squadra Mobile e dagli agenti del Commissariato di Ponticelli.

Non si ferma la scia di sangue nel quartiere di Napoli est dove, nonostante i numerosi arresti degli scorsi mesi, i due clan continuano a farsi la guerra. Nel mese di luglio è avvenuto l’ultimo, duplice, omicidio. Nel rione Fiat con l’uccisione anche di un operaio, Antimo Imperatore, che con la malavita non aveva nulla a che fare.

seguono aggiornamenti

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.