Asia Argento si era detta devastata dalla morte del compagno Anthony Bourdain. “Era il mio amore, la mia roccia, il mio protettore. Sono devastata. Vi prego di rispettare la privacy della sua famiglia e la mia”. E invece la biografia non autorizzata scritta dal giornalista Charles Leerhsen rimette al centro quella storia, un amore tumultuoso e i tormenti di un uomo, lo chef-star che l’8 giugno del 2018 si uccise impiccandosi in un albergo.

Del libro di Leerhsen si è cominciato a parlare perché alcuni stralci della biografia – non autorizzata, ribadiamo – sono stati pubblicati dal New York Times. Il libro è in uscita l’11 ottobre per la Simon&Schuster. Il titolo è Down and out in Paradise: The life of Anthony Bourdain. E altro che privacy: l’ex direttore esecutivo di Sports Illustrated e People è andato a fondo anche tramite file di testo, interviste ed email dal telefono e dal portatile dello chef, la cronologia del browser. Tutto materiale che ha dichiarato di aver recuperato da una “fonte riservata”.

Bourdain viene fuori secondo le anticipazioni in tutta la sua verve vitalistica e in tutto il suo tormento esistenziale. Adolescente in un sobborgo del New Jersey, studente non troppo brillante, l’esperienza al Culinary Institute of America a cinque miglia a nord di Hyde Park, la prima moglie Nancy Putkoski, la relazione con l’altra ex moglie Ottavia Busia-Bourdain, l’ascesa a talento gastronomico mondiale, televisivo e viaggiatore capace di raccontare come nessuno prima, con uno stile tutto suo e personale, imitatissimo.

Il fratello Christopher Bourdain ha preso immediatamente le distanze da tutto questo: “Ogni singola cosa scritta circa le relazioni e le interazioni all’interno della nostra famiglia da bambini e da adulti è frutto di fantasia o di errore”. A fare scalpore però nelle ultime ore sono stati alcuni messaggi, definiti gli ultimi dalla biografia non autorizzata, che risalirebbero agli ultimi giorni di vita dello chef. Messaggi scambiati con l’ex moglie Ottavia e con Asia Argento, compagna di Bourdain.

La ricostruzione dello chef racconta di un uomo solo che si sarebbe impiccato in seguito a una serata passata da solo mangiando e bevendo in eccesso. In quei giorni lo chef avrebbe scoperto il flirt della compagna con un altro uomo. Asia Argento era stata fotografata dai paparazzi al ristorante romano Camponeschi mentre ballava con il giornalista francese Hugo Clément. “Non sono astioso. Né geloso del fatto che tu sia stata con un altro uomo. Non sei di mia proprietà. Sei libera. (…). Sei stata però superficiale. Non hai considerato il mio cuore. La mia vita“.

L’ultimo scambio con Argento sarebbe avvenuto proprio il giorno della morte. L’8 giugno Bourdain si impiccò nella sua camera d’albergo a Kaysrsberg, in Francia. Le rivelazioni della biografia non autorizzata hanno fatto il giro del mondo, appena sono state anticipate, in pochissimo tempo. Argento non ha voluto collaborare con Leehrsen: “È sempre Giuda che scrive la biografia”, avrebbe risposto al giornalista quando questi le aveva chiesto delucidazioni.

Avatar photo

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.