Una lotteria nazionale per convincere i cittadini a vaccinarsi contro il Covid. Succede in Austria, dove solo il 72% della popolazione è completamente vaccinata: uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale.

Il Governo austriaco ha così deciso di correre ai ripari, annunciando la singolare iniziativa nel giorno in cui il Parlamento è chiamato a votare sull’obbligo vaccinale nel Paese. 

I contagi giornalieri hanno raggiunto ieri un nuovo record a causa della diffusione della variante Omicron: l’obiettivo è quindi evitare un altro lockdown nazionale, dopo quello che si è concluso appena il mese scorso.

Come funziona la lotteria

Il cancelliere Karl Nehammer ha presentato oggi 20 gennaio, nel corso di una conferenza stampa con la leader dell’opposizione socialdemocratica Pamela Rendi-Wagner, i dettagli del provvedimento. “Abbiamo imparato dal passato e abbiamo visto che una lotteria di vaccinazione è il modo migliore per creare un tale sistema“, ha dichiarato il capo del governo. 

Tutti i cittadini, vaccinati o meno, avranno diritto a un biglietto per ogni dose di vaccino ricevuta, per un totale di tre per coloro che hanno ricevuto anche la dose booster. In palio ci saranno buoni da 500 euro, che potranno essere spesi negli esercizi commerciali, in modo da aiutare anche le Pmi del Paese. Un biglietto su 10 vincerà il voucher. Tramite un tweet, Nehammer ha poi specificato che potrà essere utilizzato per acquisti al dettaglio, turismo, gastronomia, servizi, cultura e sport.  La lotteria dovrebbe prendere il via il prossimo 15 marzo.

Secondo quanto riportato dal Guardian, il governo è pronto inoltre a stanziare 400 milioni di euro per i Comuni ‘virtuosi’ con la più alta percentuale di immunizzati.

 

Mariangela Celiberti