È caduto da un’altezza di tre metri: un bimbo di 13 mesi ora lotta tra la vita e la morte in ospedale. La tragedia è avvenuta martedì 31 maggio intorno alle 10:30 del mattino a Soliera, in provincia di Modena.

Solo pochi giorni fa una bambina di tre anni  è deceduta dopo essere precipitata dal settimo piano di una palazzina nel centro della città emiliana.

Il bimbo è in pericolo di vita

L’impatto è stato violento: il piccolo è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Bologna, dove è arrivato in elisoccorso. La prognosi è riservata e sarebbe in pericolo di vita.

Il bimbo è caduto dal secondo piano, probabilmente da una finestra. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno conducendo degli  accertamenti coordinati dalla procura della Repubblica di Modena.

Ad accorgersi del bambino di poco più di un anno a terra, nel cortile della villetta, sarebbe stato un vicino di casa. Al momento della tragedia il minore si trovava in casa con la babysitter, dato che i genitori erano entrambi al lavoro: gestiscono un centro commerciale. 

La babysitter in caserma

La donna di 32 anni è stata ascoltata dai carabinieri: dopo l’interrogatorio, al quale ha partecipato anche il pm, è uscita sull’auto dei militari. È indagata per tentato omicidio: sarebbe stata lei ad aver fatto cadere il bambino dall’alto, pare da una finestra.

Già in un primo momento gli inquirenti avevano sottoposto la donna ad alcuni accertamenti. Infatti non avevano escluso che potesse avere delle responsabilità dirette nella caduta del minore.