Nuova giornata di contagi record in Campania. Nel bollettino di giovedì 29 ottobre sono 3.103 i nuovi casi positivi emersi dall’analisi di 17.735 tamponi. Di questi 242 sono sintomatici e 2.861 sono asintomatici. I deceduti accertati nelle ultime 24 ore sono 20 relativi a un arco temporale che va dal 24 al 28 ottobre.

Sui 3.103 contagi pesa anche il dato (non comunicato quest’oggi) relativo allo screening in corso ad Arzano, comune napoletano zona rossa da oltre una settimana. I guariti nell’ultimo giorno sono 265.

Negli ospedali campani la situazione posti letto è la seguente: in terapia intensiva ci sono 164 pazienti (+21) su 227 posti letto attivabili. In degenza ordinaria i pazienti sono 1.297 (+79) sono 1.500 posti letto attivabili. In isolamento domiciliare ci sono 36,243 persone.

Particolarmente critica la situazione a Napoli e provincia dove, in attesa del dato odierno, negli ultimi due giorni sono stati registrati 2.210 casi (martedì) e  2.008 (mercoledì).

A NAPOLI 603 CONTAGI – Sono 603 i casi di positività al coronavirus emersi a Napoli nelle ultime 24 ore. Lo rende noto l’Asl Napoli 1 Centro nel consueto bollettino giornaliero. I tamponi processati sono 4.006 con un tasso di positività pari al 15,05%. Le vittime accertate sono due mentre i guariti 105. Ad oggi nel capoluogo partenopeo i cittadini ricoverati in ospedale sono 250  (di cui 26 in terapia intensiva). In isolamento domiciliare ci sono 9.054 persone mentre in isolamento fiduciario 11.689 cittadini.

Oltre la metà dei nuovi casi (323) emerge dai tamponi processati nei laboratori privati. Altri 98 sono invece relativi a contatti stretti di positivi. Sono 92 i contagi emersi dai tamponi effettuati su richiesta dei medici di base. Due quelli relativi agli istituti penitenziari, 44 quelli riconducibili allo screening preventivo all’accesso alle strutture sanitarie.

GLI OSPEDALI DELLA CITTA’ – Nei due ospedali cittadini gestiti dall’Asl Napoli 1 Centro la situazione è la seguente: al Covid Center dell’Ospedale del Mare sono 12 i pazienti ricoverati in terapia intensiva su 18 posti letto disponibili. Nell’ex day surgery dello stesso ospedale ci sono 39 pazienti in degenza ordinaria su 39 posti disponibili. Nel Covid Residence, riservato agli asintomatici, i pazienti sono 11 su 84 stanze disponibili.
Al Loreto Mare ci sono invece 10 pazienti in terapia sub-intensiva (esauriti i posti letto disponibili) e 40 in degenza ordinaria su 50 posti attivi.

85 POSTI LETTO AL SAN GIOVANNI BOSCO – Da domani, venerdì 30 ottobre, all’ospedale Giovanni Bosco sarà sospesa l’attività di Pronto Soccorso e l’ospedale sarà riconvertito per ospitare esclusivamente pazienti covid mantenendo però le varie attività specialistiche con 85 nuovi posti letto. Questi i reparti disponibili: degenza ordinaria (40 posti letto), ginecologia e ostetricia (12 posti letto), ortopedia (6 posti letto), chirurgia generale, vascolare, neurochirurgica (15 posti letto), cardiologia con UTIC (12 posti letto).

PROVINCIA CASERTA: 745 CASI – In tutta la provincia oggi si registrano 745 casi di positività su 3.241 tamponi. Ci sono 380 attualmente positivi ad Aversa, 36 più di ieri, per un trend di contagi che continua a crescere nel comune della provincia di Caserta. Tra i contagiati ci sono anche diversi agenti e per questo è stata disposta la chiusura del commissariato per le operazioni di sanificazione. Tra i comuni più colpiti della provincia di Caserta, come emerge dal bollettino quotidiano dell’Asl, ci sono Caserta (407 attualmente positivi) e Marcianise (359), comune dove è istituita una zona rossa insieme a Orta di Atella (275 positivi attuali).