Diodato, vincitore dell’edizione 2020 di Sanremo, apre la prima serata del Festival della Canzone. Artista dalla grande sensibilità, ha sempre tenuto la sua vita privata lontano dai riflettori. L’anno scorso fece molto chiacchierare, e un po’ anche sognare, la scoperta della sua storia d’amore con un’altra cantante in gara a Sanremo, Levante.

Si disse che “Fai rumore”, il brano con cui si aggiudicò il premio, fosse dedicata proprio a Levante. Peccato che la loro storia era finita da poco. I due sono stati insieme dal 2017, dopo la separazione della cantautrice dal suo ex marito Simone Cogo. Poi Diodato smentì: “No, ‘Fai Rumore’ non è dedicata a Levante. Nel nuovo album ‘Che Vita Meravigliosa’ c’è un altro pezzo legato a quell’esperienza e si intitola ‘Quello che mi manca di te’”, disse in un’intervista a Quotidiano.net. Intanto piacque a tutti l’idea della storia d’amore tra i due cantanti.

Quest’anno su Diodato si sono già sparsi dei rumors, che attualmente restano tali, senza alcuna conferma. Ma Sanremo, si sa, fa anche sognare tra intrighi e storie d’amore ipotetiche. Questa volta a catturare l’attenzione di Diodato sarebbe un’altra cantante, tra le voci giovani. Si tratterebbe di Greta Zuccoli, 21 anni, napoletana. All’Ariston canta “Ogni cosa sa di te”. Timida e riservata, la sua bellissima voce non è passata inosservata a cantanti come Damien Rice e appunto Diodato che l’ha voluta con se come vocalist nel tour estivo.

Diodato ha notato il suo talento e ha voluto duettare con lei in più occasioni. Il risultato è stato magico e molto intenso e per questo motivo alcuni fan hanno cominciato a immaginare, e forse sperare, che tra i due ci sia del tenero. In molti sui social hanno immortalato il trasporto tra gli sguardi dei due. Quando Greta ha partecipato ad AmaSanremo per classificarsi tra i partecipanti di Sanremo Giovani 2021, Diodato ha fatto il tifo per lei e ha invitato tutti i suoi fan a votarla. Un grande segno di stima artistica. C’è anche chi nota una certa somiglianza tra Levante e Greta.

Tra i due il connubio potrebbe essere solo artistico e in quel caso comunque sarebbe riuscitissimo. “Concerti di meraviglia, bellezza e pura sincerità”, ha scritto su Instagram descrivendo le emozioni delle esibizioni con Diodato. E ancora: “Parlando un po’ in quei giorni, abbiamo scoperto di avere tanti ascolti in comune, ed abbiamo poi deciso di cantarla in occasione del suo tour nei ‘Concerti di un’altra estate’. È stato molto emozionante ritrovarsi dopo tanto tempo su un palco e poterla cantare insieme, in quella dimensione un po’ ‘fuori dal tempo’.”

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.