Una giornalista inglese inviata a Roma per seguire l’evento è risultata positiva al controllo del coronavirus. Il vertice tra i leader mondiali è previsto nella Capitale tra domani e dopodomani. Lo rende noto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “Primo caso positivo isolato, si tratta di una operatrice dell’informazione – spiega D’Amato –. Il caso é stato isolato grazie agli screening di accesso presso il media center”.

La giornalista risultata positiva al tampone, si apprende dalle agenzie, è vaccinata con il farmaco anti Covid AstraZeneca. In Italia non si usa più questo tipo di vaccino e tutte le dosi che arriveranno in futuro saranno destinate ai Paesi in via di sviluppo. Si tratta di un preparato che ha necessità di due dosi. Ma, a differenza di Pfizer e Moderna, il periodo che intercorre tra le due iniezioni è più ampio: si arriva oltre i 60 giorni. L’inviata britannica è stata presa in carico dal personale ospedaliero della Asl Roma 2 e dovrà passare il periodo di quarantena prima di poter tornare nella sua Nazione.

Già sono in corso stingenti misure per far sì che tutto si svolga senza problemi. Anche perché in queste ore sono a manifestare in piazza i giovani dei Fridays For Future, il movimento nato dalla giovane Greta Thunberg per sensibilizzare gli Stati a una politica più attiva verso l’emergenza climatica.

Redazione