Sfonda quota duecento il numero di casi confermati di contagio da coronavirus in Italia. Il primato regionale è della Lombardia che, come confermato dal governatore Attilio Fontana questa mattina, sono 165. “Alle 9.10 l’ultima notizia arrivata dalla Sala operativa è intorno ai 165 contagiati. Purtroppo il numero sta aumentando, ma siamo convinti che l’ordinanza inizierà a far rallentare e magari a sospendere il contagio”, ha commentato Fontana a Rai Radio1. Proprio in Lombardia c’è il quarto decesso per il Covid-2019, un uomo di 84 anni ricoverato all’ospedale “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo per patologie pregresse.

I CASI IN EMILIA ROMANA – Sette nuovi casi di positività al coronavirus sono stati registrati in Emilia-Romagna, tutti riconducibili al focolaio lombardo. A riferirlo è la Regione, che conta quindi 16 contagiati. Tra gli ultimi casi registrati cinque sono stati riscontrati a Piacenza, due invece in provincia di Parma, ricoverati in isolamento al reparto infettivi all’ospedale di Parma e in buone condizioni.

I NUOVI CASI IN VENETO – In Veneto ai 25 casi di ieri si sono aggiunti altri due casi di Coronavirus. Lo riferisce la Regione Veneto. Si tratta di una persona anziana del centro storico di Venezia, che era già ricoverata all’Ospedale Civile e che è stata trovata positiva al virus, e di una persona del padovano. Si tratta di persone appartenenti agli stessi “cluster” già noti nel Veneziano e nel Padovano.

GLI AIUTI EUROPEI – La Commissione Ue stanzia 230 milioni di euro per aiutare la lotta globale contro la diffusione del coronavirus, che andranno a supportare misure di preparazione dei Paesi, anche extra Ue, finanziare la ricerca e permettere l’acquisto di materiale per favorire la prevenzione. Lo hanno annunciato i commissari europei alla salute e alla gestione delle crisi, Stella Kyriakides e Janez Lenarcic.