Niccolò, “il giovane italiano proveniente dalla città di Wuhan continua ad essere in buone condizioni di salute”. È quanto si legge nel bollettino medico diffuso dall’Istituto Spallanzani di Roma dove lo studente 17enne di Grado (Gorizia) è ricoverato in quarantena. “I tamponi naso-faringei effettuati nella giornata del 15 e del 16 febbraio, sono risultati negativi per la ricerca del nuovo coronavirus e di altri eventuali agenti patogeni. Il ragazzo continua ad essere sereno e di ottimo umore”, spiegano i medici.

MIGLIORANO I CONIUGI CINESI – I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, casi confermati di infezione da nuovo coronavirus, continuano a essere ricoverati nella terapia intensiva. Marito e moglie “sono stabili e in continuo miglioramento le condizioni generali di entrambi”, confermano dallo Spallanzani.

ITALIANO POSITIVO “IN OTTIME CONDIZIONI” – Per quanto riguarda invece il ricercatore italiano 29enne proveniente dalla Cecchignola, caso confermato di infezione da nuovo coronavirus, le sue condizoni sono definite “ottime” ma “continua ad essere ricoverato in osservazione”.

GLI ALTRI RICOVERATI ALLO SPALLANZANI – Nel bollettino odierno dello Spallanzani si legge che “sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 68 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 59, risultati negativi al test, sono stati dimessi. Nove pazienti sono tutt’ora ricoverati: tre sono casi confermati (la coppia cinese ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola). Un paziente sottoposto a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato. Cinque pazienti rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici”.