“Se ci rilassiamo nei giorni di Natale vivremo un inizio 2021 terribile“. E’ il monito del governatore della Campania Vincenzo De Luca che ribadisce ancora una volta il forte rischio che si corre durante le prossime festività. Le immagini dei giorni scorsi, con le strade principali di Napoli piene di persone per gli acquisti natalizi, sono state fortemente condannate dallo stesso presidente oltre che dal personale sanitario.

In Campania il trend dei contagi è in calo così come la pressione sugli ospedali. Occorre tuttavia mantenere la linea del rigore per evitare un terza ondata che, secondo alcuni virologi ed esperti, è quasi scontata.   “Vi chiedo per questi mesi, rispetto all’epidemia, comportamenti di grande responsabilità e prudenza soprattutto durante il periodo festivo” ha sottolineato De Luca nel corso della presentazione a San Giuseppe Vesuviano (Napoli) del progetto di riconversione della rete ferroviaria in pista ciclabile.

“Tutti noi – dice il governatore – avvertiamo la necessità di vivere il Natale in modo caloroso con amici e parenti: non lo possiamo fare. Se ci rilassiamo in questi giorni avremo un inizio 2021 terribile, dobbiamo essere responsabili, dobbiamo evitare feste e cenoni perché all’inizio di gennaio riaprono le scuole e avremo il picco di influenza stagionale. Inoltre – aggiunge – rischiamo una grande difficoltà nell’avvio della campagna di vaccinazione anticovid“.

“Avremo modo, fra qualche mese, di vivere gli incontri in famiglia con maggiore calore, ma adesso, in particolare nelle prossime due settimane, dobbiamo essere rigorosi e limitare al minimo i contatti anche con i familiari. Dobbiamo stare con i conviventi e non con gli altri” sottolinea De Luca.

 

 

 

Napoletano doc (ma con origini australiane e sannnite), sono un aspirante giornalista: mi occupo principalmente di cronaca, sport e salute.