Emergenza rifiuti a Roma. Cittadini esasperati. Rabbia che monta. Puzza insopportabile. Ecco allora che nella notte circa 40 cassonetti sono stati dati alle fiamme nell’area di Tor Bella Monaca. I vigili del fuoco non hanno hanno dubbi: la mano è sempre la stessa e si tratta di roghi dolosi. Il primo raid, secondo i rilievi di Vigili del Fuoco e Carabinieri è stato appiccato poco dopo la mezzanotte, in via Domanico. E così sono andati in fiamme 20 cassonetti. Il secondo incendio si è verificato più tardi, alle 3.30, in via Giovanni Battista Scozza. Anche qui circa 20 cassonetti sono stati distrutti dalle fiamme di un rogo di origine dolosa, poi spento dai Vigili del fuoco. Sono in corso le indagini dei Carabinieri della stazione di Tor Bella Monaca.

GLI ULTIMI EPISODI

Nella settimana dal 28 giugno al 4 luglio gli interventi dei vigili del fuoco per spegnere incendi di cassonetti sono stati dieci, con un centinaio di roghi spenti. Si va dall’Eur all’Ostiense, da La Rustica a Ostia e non mancano “doppiette” al Tuscolano. Nella settimana precedente, ovvero quella dal 21 al 27 giugno, i vigili del fuoco hanno lavorato su 17 interventi per un numero di contenitori dato alle fiamme ben superiore alle cento unità, mentre andando a ritroso sul calendario si contano fino al 20 giugno 26 interventi sempre nelle stesse zone.

Sofia Unica