Stop fino a data da destinarsi alla consueta conferenza stampa delle 18 della Protezione civile sul Coronavirus. Angelo Borrelli, capo dell’Ente e commissario per l’emergenza, da questa mattina ha accusato sintomi febbrili e, a scopo precauzionale, ha lasciato la sede del Dipartimento. Stando a quanto si apprende, Borrelli stava partecipando al comitato operativo quando ha manifestato i primi sintomi febbrili.

Per questo la Protezione civile ha sospeso il punto stampa, ma il Dipartimento, si legge in una nota, “continuerà a garantire la massima operatività e, anche per il tramite dell’Ufficio Stampa, a diffondere le informazioni disponibili sull’emergenza in atto”.

Confermata la conferenza stampa delle ore 18. A fare il punto della situazione coronavirus saranno i direttori Agostino Miozzo e Luigi D’Angelo.

Il capo della Protezione civile sarà sottoposto ad un nuovo tampone per il Covid-19 dopo quello effettuato nei giorni scorsi che aveva dato esito negativo.

IL ‘PRECEDENTE’ BERTOLASO – Soltanto ieri l’ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso, attualmente impegnato in Lombardia e nelle Marche come consulente per l’emergenza Covid-19, aveva comunicato la sua positività al Coronavirus.

“Quando ho accettato questo incarico sapevo quali fossero i rischi a cui andavo incontro, ma non potevo non rispondere alla chiamata per il mio Paese. Ho qualche linea di febbre, nessun altro sintomo al momento. Sia io che i miei collaboratori più stretti siamo in isolamento e rispetteremo il periodo di quarantena. Continuerò a seguire i lavori dell’ospedale Fiera e coordinerò i lavori nelle Marche. Vincerò anche questa battaglia”, aveva scritto Bertolaso in un post su Facebook.