Altro che discesa in campo. Come ampiamente prevedibile, quella di Fedez su un suo ingresso in politica era una boutade. Il rapper nei giorni scorsi aveva registrato, tramite la sua società ZDF, ovvero Fedez al contrario, il dominio web ‘fedezelezioni2023.it’, possibile presupposto per un suo ingresso nell’agone politico.

Oggi però Federico Lucia rivela il suo piano, che con la politica ha poco a che fare: quella del rapper era infatti una mossa di marketing per creare il giusto “hype” in vista del lancio del suo nuovo disco, “Disumano”, in arrivo il prossimo 26 novembre.

In un video pubblicato sulle varie piattaforme social Fedez, ricalcando il famigerato annuncio della ‘discesa in campo’ di Berlusconi nel 1994 con Forza Italia, in giacca e cravatta e un volpino in grembo ironizza così sul suo ingresso in politica e annuncia in realtà l’uscita dell’album: “L’Italia è il paese che amo, qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti, qui – aggiunge accarezzando il cane – ho imparato da mio padre e dalla vita il mio mestiere di truffatore, qui ho appreso la passione per i preti che fanno i tiktoker. Ho scelto di scendere in campo e frodare la cosa pubblica, perché non voglio vivere in un paese civile, governato da forze mature e da uomini legati a doppio filo ad un passato di conquiste sindacali e diritti per tutti. Il movimento si chiama Disumano ed è possibile realizzare insieme un grande incubo: quello di un’Italia sempre più ingiusta, menefreghista verso chi ha bisogno e che nelle recite di fine anno della comunità europea ha il ruolo del cespuglio. Vi dico che possiamo, dobbiamo, costruire insieme per noi e per i nostri figli un nuovo miracolo italiano”, conclude alzando il pollice, mentre il logo del movimento ricorda quello di Forza Italia con la bandiera tricolore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Il tutto condito dagli hashtag #ioscelgodisumano #26novembre #fedezelezioni2023, col secondo che è un richiamo alla data di uscita dell’album.

Al di là della ‘burla’ sulla discesa in campo, Fedez resta ancora attivissimo sul fronte politico, a partire dal ddl Zan per cui si è speso attaccando soprattutto centrodestra e Italia Viva, con ‘memorabili’ scontri con Matteo Renzi.

Redazione