La Festa del cinema di Roma quest’anno avrà come ospiti d’eccezione due maestri della settima arte. I registi statunitensi Quentin Tarantino e Tim Burton saranno preseti alla 16ma edizione della Festa di Roma, in programma dal 14 al 24 ottobre all’Auditorium Parco della Musica, per ricevere il Premio alla Carriera. La premiazione sarà un’occasione per il pubblico a partecipare a un “Incontro Ravvicinato” con il regista Burton, che ripercorrerà le tappe principali della sua carriera: il cineasta è infatti considerato uno degli autori più originali del cinema contemporaneo, noto per aver portato sul grande schermo storie fantastiche in un mondo fatto di atmosfere cupe e personaggi stravaganti.

 

Anche il regista di “Pulp Fiction” Quentin Tarantino dialogherà con il pubblico in un “Incontro Ravvicinato”: un’occasione per raccontare l’estro innovativo e particolare del regista di culto, che è stato capace di rivoluzionare il plot cinematografico, rimodulando la tradizionale linearità del racconto.

 

Durante la kermesse cinematografica, la scrittrice britannica Zadie Smith, autrice del bestseller “Denti Bianchi”, sarà protagonista di un altro “Incontro Ravvicinato” con la platea, con la quale affronterà le tematiche che le hanno permesso di essere una voce forte nella sua ventennale carriera.

 

Come ogni anno, è in programma un’ampia retrospettiva su un autore che ha fatto la storia del cinema. In questa edizione, sarà offerto uno sguardo sull’opera di Arthur Penn, uno dei registi più amati del grande schermo. La retrospettiva della sedicesima edizione della Festa è a cura di Mario Sesti.

La manifestazione  cinematografica è organizzata dalla Fondazione Cinema per Roma con il supporto dei Soci Fondatori e del Main Partner, BNL Gruppo BNP Paribas.

Serena Console