È risultato positivo al coronavirus il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà. Il ministro si era sottoposto a un tampone in via precauzionale, un normale controllo di routine. Oggi l’esito. Il ministro è asintomatico, sta bene.

Immediatamente sono scattate le procedure di profilassi del caso. Dallo staff fanno sapere che il ministro si atterrà scrupolosamente alle indicazioni dettate dall’Autorità Sanitaria di competenza.

Negli ultimi giorni non c’era stato nessun contatto tra il ministro e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, scrive l’AdnKronos, o con altri esponenti della squadra di governo.

Lunedì sera il ministro ha preso parte al Consiglio dei Ministri in video-collegamento da Belluno, dove risiede la sua famiglia. Messo invece in quarantena fiduciaria lo staff di d’Incà, che ieri aveva avuto una breve riunione di lavoro con il ministro, anche se nel rispetto delle distanze e delle mascherine.

Antonio Lamorte