La Camera ha approvato questa mattina presto, con 312 voti favorevoli e 153 contrari, la legge di Bilancio. L’ok definitivo è arrivato poco prima delle cinque, dopo una seduta fiume.

LA SODDISFAZIONE – “Abbiamo stanziato risorse importanti per la famiglia, a partire dal bonus asilo nido, e abbiamo posto le basi per una riduzione del cuneo fiscale”, per il quale “a gennaio ci siederemo con le parti sociali per decidere assieme come usare al meglio queste risorse che abbiamo stanziato”, esulta il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri che definisce “solida” la maggioranza e ribadisce la “prospettiva di un lavoro di legislatura”.

LE POLEMICHE – Protestano le opposizioni che lamentano l’impossibilità di esaminare il testo, arrivato blindato da palazzo Madama per evitare l’esercizio provvisorio. “Se al Parlamento togliete la legge di Bilancio non c’è più il Parlamento e non c’è più la democrazia parlamentare. Chiedo ai colleghi del Pd: adesso non conta più la Costituzione?”, attacca la leader di FdI Giorgia Meloni. “Impedire l’esame della manovra è un atto contro la democrazia”, le fa eco da FI Maria Stella Gelmini, mentre il leghista Enrico Borghi parla di legge “chiaramente incostituzionale” e punta il dito contro la “pantomima” della sterilizzazione delle clausole di salvaguardia e della riduzione del deficit.

31 MILIARDI – La manovra pesa in tutto trentuno miliardi. Ventitré vanno proprio a cancellare le clausole di salvaguardia, ovvero gli aumenti delle aliquote Iva e delle accise. Le restanti risorse vengono stanziate per famiglie e sanità con i bonus nido e allattamento (oltre ai 7 giorni di congedo per i neo papà) e lo stop del superticket, mentre nasce un Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti (3 miliardi di euro previsti per il 2020 e 5 miliardi annui dal 2021) e si prevede un ‘Bonus Befana’ a partire dal 2021 con uno stanziamento complessivo di 3 miliardi che mira a premiare chi utilizza i pagamenti elettronici nell’ottica di contrastare l’evasione fiscale. Il Governo porta a casa un primo pacchetto di misure a favore dell’ambiente, il cosiddetto Green New Deal, anche se vengono notevolmente riviste o posticipate le tasse ‘di scopo’ che riguardano le auto aziendali, la Plastic e la Sugar tax. Quanto alle ‘entrate’ sale al 20% la tassa ‘sulla fortuna’ e viene introdotta dal primo gennaio una digital tax (che ammonta al 3% dei ricavi) sulle rendite dei colossi del web.

LA SCHEDA – Tassa sulla plastica più che dimezzata, quella sulle auto aziendali quasi annullata, per lo zucchero tutto rinviato a ottobre 2020. E norma sulla canapa dichiarata inammissibile. La manovra è cambiata tantissimo nell’esame in commissione Bilancio e in Aula a Palazzo Madama, poi è stata trasmessa alla Camera dove la fiducia ha avuto 334 sì. Il testo, che Montecitorio non ha modificato rispetto alla versione del Senato, avrà presto valore di legge. Ecco quali sono le misure principali.

CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA IVA. E’ il piatto forte della manovra, almeno a livello numerico. Sono state infatti sterilizzate le clausole di salvaguardia per 23,072 miliardi nell’anno 2020, che avrebbero portato a un aumento immediato e generalizzato dell’Iva. L’esecutivo si è impegnato a sterilizzare l’aumento anche nel 2021, che pesa 20,124 miliardi. Per gli anni successivi le clausole valgono invece 27,141 miliardi nel 2022, 27,412 miliardi nel 2023, 27.512 miliardi nel 2024 e 27,612 miliardi dal 2025.

PLASTIC TAX. Calano le entrate dell’imposta, che entrerà in vigore dal 1 luglio 2020 e varrà 45 cent per ogni chilo. Nel 2020, infatti, anziché 1 miliardo, lo Stato incasserà 140,6 milioni. Mentre nel 2021 la cifra di introito sarà poco più di 521 milioni invece di 1,8 miliardi; nel 2022 passa a 462 milioni e 395,4 milioni nel 2023.

SUGAR TAX. Entrerà in vigore dal 1° ottobre 2020, con un valore di 0,10 al litro e 0,25 al chilo. Le entrate attese, dopo le riformulazioni, sono di 58,5 milioni di euro, mentre nelle previsioni iniziali erano di 233 milioni.

QUOTA 100. Dalla misura, che fu uno dei fiori all’occhiello del governo Lega-M5S, ma che è stato confermato anche dall’attuale esecutivo, nel 2020 arrivano altri risparmi per circa 300 milioni. Prorogata anche opzione donna.

TAGLIO DEL CUNEO E MONETA ELETTRONICA. Il taglio del cuneo fiscale ai lavoratori, così come gli incentivi all’uso della moneta elettronica, vengono solo abbozzati nella legge di Bilancio. I dettagli verranno stabiliti in un secondo momento con un provvedimento ad hoc. Il bonus fiscale dovrebbe andare a chi guadagna meno di 35mila euro l’anno.

ROBIN TAX. Aumenta di 3,5 punti percentuali l’addizionale Ires sui redditi derivanti dallo svolgimento di attività in concessione. La norma varrà solo per quelli del settore trasporti: autostradali, gestione aeroportuali, portuali e ferroviarie.

AUTO AZIENDALI. La tassa avrà effetto dal 1° luglio 2020 per le auto di nuova immatricolazione. I veicoli dati a lavoratori e dirigenti per ‘uso promiscuo’ (quindi anche per il tempo libero) conteranno parzialmente a formale l’imponibile, in una misura commisurata al tasso di ‘inquinabilità’: 25% per le auto con emissioni di Co2 inferiori a 60 grammi per chilometro, 30% per quelle tra 60 e 160 grammi per km, 40% tra 160-190 grammi, che sale al 50% dal 2021, e 50% oltre i 190 grammi, che aumenta al 60% dall’anno successivo.

ACCISE SU DIESEL E BENZINA. Dalla tassazione sulle auto aziendali il Governo si aspettava maggior gettito. La riduzione sarà compensata, almeno nelle previsioni della legge di Bilancio, da accise sui carburanti più consistenti, a partire dal 2021. Nel 2020 l’aumento delle accise viene congelato, per il 2021 dovrebbe valere 800 milioni, nel 2022 1,2 miliardi. E’ sempre possibile comunque, come avviene ogni anno con le clausole Iva, che anche queste misure vengano sterilizzate.

ENERGIA. Salta la norma che prevedeva il rinvio al 2022 del termine per il mercato tutelato. L’emendamento è stato dichiarato inammissibile dalla presidenza del Senato, ma potrebbe rientrare in un altro provvedimento, il Milleproroghe. Se così non sarà, il termine del mercato tutelato scatterà nel luglio 2020.

VIGILI FUOCO. Arriva il potenziamento dell’organico dei vigili del fuoco di 500 persone. Previsto anche lo stanziamento di 65 milioni per il 2020 e di altri 290 milioni nei due anni successivi per la valorizzazione del Corpo.

TASSA SUI GIOCHI. C’è l’ulteriore stretta sui giochi, visto che a decorrere dal 1° marzo 2020 aumenta al 20 percento il prelievo fiscale sulle vincite di somme superiori ai 500 euro.

FEMMINICIDIO. Dopo le polemiche, approvato un emendamento per tutelare le figlie di Cristina Biagi e tutti gli orfani di femminicidio da ogni forma risarcitoria verso terzi.

SICILIA. Arriva la continuità territoriale per gli abitanti dell’isola. Per il primo anno saranno riconosciute tariffe sociali per le persone con disabilità, lavoratori e studenti, nel frattempo si terrà una gara fra i vettori aerei e dal secondo anno ci sarà un sensibile abbattimento delle tariffe per tutti.

PADOVA. Stanziati 500mila euro per Padova capitale europea del Volontariato.

MEDICI. Nuovo incremento dei contratti dei medici specializzandi: saranno mille in più.

SPESE SANITARIE. Resta la detrazione al 19% per le spese sanitarie senza vincoli di reddito.

BONUS FACCIATE. Detrazione del 90% in 10 anni per le spese per il recupero o il restauro delle facciate esterne degli edifici, ma non per gli alberghi.

ATLETE. L’emendamento approvato apre al professionismo per le atlete italiane, con agevolazioni per società e federazioni, introducendo uno sgravio contributivo del 100% per tre anni per le società che stipulano con le atlete contratti di lavoro sportivo.

RISPARMIATORI. Procedure semplificate per poter accedere al Fondo di Indennizzo per i risparmiatori (FIR). Si allunga di 2 mesi la scadenza per formalizzare le istanze dei risparmiatori truffati.

VENEZIA. Arrivano altri 60 euro per interventi di manutenzione ordinaria per Venezia e i comuni delle Gronda lagunare.

ISTRUZIONE. Raddoppia l’aumento del fondo per il diritto allo studio universitario da 16 a 31 milioni di euro. Sparisce il ‘bonus merito’ per i docenti, introdotto dalla ‘Buona scuola’ nel 2015, con la relativa posta di bilancio da 200 milioni di euro all’anno.

MILANO-CORTINA. Arriva un miliardo per la realizzazione di opere utili alle Olimpiadi invernali nel 2026 e per la Ryder Cup di golf in programma nel 2022.

CICLABILI. Arrivano 150 milioni di euro (50 milioni per ciascuno degli anni 2022-2023-2024) per l’istituzione del ‘Fondo dello sviluppo per le reti ciclabili urbane’.

ASILI. Istituito un fondo di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2023 e di 200 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2024 al 2034 per il finanziamento degli interventi relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei Comuni destinati ad asili nido e scuole dell’infanzia. Più in generale, le famiglie nel 2020 riceveranno complessivamente circa un miliardo tra assegni familiari e bonus bebè.

LATTE ARTIFICIALE. Bonus da 400 euro per le mamme che non possono allattare fino al sesto mese dei neonati.

QUOTE ROSA. Sale al 40% la ‘quota rosa’ di Cda e organi di controllo delle società quotate.

APPRENDISTI. Dal 2020 arriva lo sconto del 100% dei contributi per chi assume giovani apprendisti.

RANDAGISMO. Un milione di euro nel 2020 per la prevenzione del randagismo, con un fondo ad hoc.

CARNEVALI STORICI. Un milione di euro all’anno per tre anni per la realizzazione dei carnevali storici, con un bando gestito dal Mibact.

ECOBONUS. Sconto in fattura per eco e sisma bonus per i lavori oltre i 200mila euro.

BOLLETTE PAZZE. Atterra in manovra una norma contro le cosiddette ‘bollette pazze’ di energia elettrica, gas, acqua e servizi di comunicazione elettronica con tanto di sanzioni fino a 100 euro per i gestori.

DISABILI. Il fondo per le non autosufficienze viene incrementato di 20 milioni di euro per il 2020.

CONSOB. Più poteri e 20 nuove unità alla Consob per il contrasto alle truffe online.

ZEA. Arrivano 20 milioni per le Zone economiche ambientali. Le specifiche iniziative da avviare, però, sono definite – si legge nel testo – con decreto del ministero dell’Ambiente, di concerto con il Mef e il ministero dello Sviluppo economico.

SALUTE MIGRANTI. Stanziati 900mila euro per il potenziamento del personale dell’Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà (Inmp).

XYLELLA. Arrivano 60 milioni nei prossimi tre anni: 5 milioni nel 2020 e altrettanti nel 2021 e 50 milioni nel 2022 nel fondo per la realizzazione del piano straordinario per la rigenerazione olivicola della Puglia.

PREPENSIONAMENTI GIORNALISTI. Incentivi per 7 milioni di euro nel 2020 per sostenere l’accesso anticipato alla pensione per i giornalisti professionisti iscritti dipendenti di imprese editrici di quotidiani, agenzie di stampa e periodici nazionali. Nella misura sono previsti incentivi per altri 6,1 milioni anche per i poligrafici con anzianità contributiva di almeno 35 anni.

CITTADINANZA. Niente raddoppio della tassa sulla cittadinanza all’estero: era stato ipotizzato durante la discussione parlamentare (ricevendo il plauso di Matteo Salvini), ma la cifra rimarrà inalterata.

PICCOLI MUSEI. Creato un fondo con 2 milioni all’anno per i piccoli musei.

NAVI MILITARI. Previsti 12 milioni di euro nei prossimi tre anni per procedere alla bonifica dell’amianto ancora presente su tutte le navi della Marina Militare.

WORKERS BUYOUT. La liquidazione anticipata in un’unica soluzione della Naspi, destinata alla sottoscrizione del capitale sociale di una cooperativa nella quale il socio presti la propria attività lavorativa, si considera non imponibile ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

‘SALVA CASE’. Sono esenti dall’Imu i proprietari degli immobili che perdono la propria casa per trasferirle a società veicolo.

CEDOLARE SECCA. Niente cedolare secca per i negozi nel 2020.

FARNESINA. Il ministero degli Esteri può bandire un concorso pubblico di accesso alla carriera diplomatica per gli anni 2020, 2021 e 2022 per un contingente annuo non superiore a 32 segretari di legislazione in prova.

BENI CONFISCATI. Aumenta di 1 milione di euro in più all’anno, nel prossimo triennio, il fondo per le cooperative sociali nuove assegnatarie di beni confiscati alle mafie.

MONOPATTINI. Equiparati i monopattini elettrici alle biciclette.

MUSICA. Detrazioni Irpef (per importi non superiori a mille euro) alle famiglie a basso reddito (entro i 36mila euro) che vogliono iscrivere giovanissimi dai 5 ai 18 anni a conservatori, scuole di musica, cori e bande.