La Nuova Padania, il giornale leghista nato dalle ceneri della vecchia ‘Padania’ creata nel 1997 su idea di Umberto Bossi e scomparso nel 2014 per mancanza di soldi e volontà politica, casca nella satira di Bugliano, l’inesistente Comune che più volte ha creato imbarazzi nella Lega.

Il giornale online diretto da Stefania Pizzo dedica infatti un articolo, a firma Riccardo Rocchesso, alla decisione del Comune, esistente solo sui social network e ‘guidato’ dal sindaco Fabio Buggiani, di ritirare la cittadinanza onoraria ad Andrea Bocelli, il tenore finito al centro delle polemiche per le sue parole durante un convegno sul Covid-19 al Senato. Bocelli aveva infatti affermato di conoscere “un sacco di gente”, ma “non ho mai conosciuto nessuno che fosse andato in terapia intensiva, quindi perché questa gravità?”.

Nel breve articolo, poi rimosso, l’inesistente sindaco Buggiani viene anche definito “seguace di Renzi ma amico del PD”. Ma l’autore dell’articolo non arriva neanche a leggere la fine del post pubblicato su Facebook dal Comune, in cui si nota chiaramente l’intento ironico da questa frase: “Ad Andrea Bocelli fu consegnata anche la chiave della città, ma per quella risolveremo cambiando la serratura”.