Otto tamponi positivi sui 43 migranti della nave Mare Ionio sbarcata ad Augusta. “Siamo stati informati dalle autorità sanitarie che 8 dei 43 tamponi laringofaringei fatti ieri pomeriggio sulle persone sbarcate ad Augusta da nave Mare Jonio sono risultati positivi al Covid-19”.
È quello che si legge nella nota di Mediterranea Saving Humans.

“La pandemia – si legge ancora nella nota – non fa purtroppo distinzione e non conosce i confini e si è evidentemente propagata anche nel continente africano ed in Libia in modo massiccio. Questo impone un intervento umanitario di soccorso che preveda l’evacuazione dai campi di prigionia libici dove le condizioni igenico-sanitari disastrose rischiano di trasformare quei luoghi in un focolaio senza precedenti”.

Il sindaco di Noto Corrado Bonfanti ha fatto sapere che la Prefettura ha collocato in una struttura a circa 20 chilometri dal centro abitanto i 43 migranti. Gli 8 positivi sono tutti asintomatici. “Non ci deve essere nessuna preoccupazione per la nostra comunità – prosegue Bonfanti – perché non sarà consentita nessuna possibilità di contatto: in questo momento in Prefettura si sta svolgendo una riunione operativa di tutte le Forze dell’Ordine per adottare i necessari ed opportuni provvedimenti. “Qualcosa, però, – prosegue il sindaco Bonfanti – nella gestione strategica dello sbarco non ha funzionato e in una situazione, come l’attuale, in cui esperienza e mezzi ci consentono di lavorare in sicurezza, quello che è accaduto non sarebbe dovuto accadere”.