Leonardo Nardacci aveva 34 anni. È morto la notte di Natale in un incidente stradale a Sezze, in provincia di Latina.

Una tragedia a cui si è aggiunto altro dolore: mentre il suo corpo era steso a terra, qualcuno gli avrebbe sfilato il Rolex che indossava al polso. La sorella ha così deciso di lanciare un appello su Facebook, affinché venga restituito alla famiglia: “Era un ricordo”.

L’incidente 

La Toyota Aygo su cui viaggiava il 34enne, guidata da un amico 23enne, per cause ancora da accertare è finita fuori strada, sotto un ponte.

Il ragazzo è stato sbalzato fuori dall’auto e per lui non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo. Ferito invece il conducente della vettura, che non è in pericolo di vita. 

L’ipotesi è che lo sciacallo sia entrato in azione durante i soccorsi.

L’appello

“A quelli che hanno soccorso mio fratello questa notte chiedo cortesemente di restituire l’orologio che gli avete tolto al polso mentre era morto” ha scritto la sorella Federica su Facebook. “Un Rolex Batman (blu e nero), a tutti quelli che lo vedono al polso di qualcuno (ce ne sono pochissimi in giro) o a qualcuno che sa di una vendita, per favore fatemi sapere, era un ricordo. Se non avete coraggio a restituirlo inviatemelo a casa“.

Molti i messaggi di condoglianze e solidarietà arrivati alla famiglia.

Roberta Davi