La squadra di Draghi che giurerà sabato mattina alle 12 è composta da 23 ministri. Di cui otto ministri tecnici, più il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, quindici quelli politici: quattro in quota al Movimento 5 Stelle, tre al Partito Democratico, tre alla Lega, tre a Forza Italia, uno Italia Viva, uno Leu. Sette dei tecnici nei ministeri con portafoglio. Il solo Vittorio Colao all’Innovazione Tecnologica e Transizione Digitale senza portafoglio. Secondo quanto si apprende, mercoledì prossimo alle 10 si svolgerà la seduta del Senato per la fiducia al governo del neo presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Il nuovo governo draghi ha 54 anni di età in media, le donne sono 8 su 24, un terzo, e c’è una vasta rappresentanza settentrionale: il 75% dei neoministri proviene dal Nord. È finita l’era dei numerosi ministri del Sud. In questa tornata solo 4 sono meridionali: Luciana Lamorgese e Roberto Speranza che sono lucani e Mara Carfagna e Luigi Di Maio che sono campani.

Altri otto sono lombardi: Cartabia, Cingolani, Colao, Garavaglia, Gelmini, Giorgetti, Guerini, Messa, Bonetti. Poi ce ne sono 4 veneti: Erika Stefani, Renato Brunetta, Federico D’Incà e Daniele Franco. Il centro Italia è rappresentato solo dai romani Draghi e Giovannini. Dall’Emilia c’è Dario Franceschini dalla Puglia, il sottosegretario Cingolani (è di Taranto) e dalla Liguria, Andrea Orlando. Nessun ministro dalle isole.

Si alza l’età media dell’esecutivo, rispetto ai due precedenti governi a guida Conte: 54 anni a fronte dei 47 e 48 dei precedenti esecutivi. Mario Draghi, 73 anni, è il più anziano, il più giovane è il 34enne Luigi Di Maio. Ancora nei trenta, anche la pentastellata Fabiana Dadone. Poi c’è il 42enne Roberto Speranza. Lontano però il governo più vecchio di sempre: il record resta dell’esecutivo tecnico guidato da Mario Monti, dove l’età media era di 64 anni.

Le donne sono 8. Un terzo, come nell’ultimo governo Conte. Tre sono tecniche (Marta Cartabia, Luciana Lamorgese, Maria Cristina Messa); due le ha espresse Forza Italia (Carfagna e Gelmini); una a testa Lega (Stefani), M5S (Dadone) e Iv (Elena Bonetti).

L’ELENCO COMPLETO DEI MINISTRI

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.