La moglie di Sandro Tognatti, insegnante di musica di 57 anni di Biella morto la settimana scorsa il giorno dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca, si sottoporrà alla dose di richiamo del preparato di Oxford. Lo ha dichiarato lei stessa, Simona Riussi, originaria di Garlasco, nel pavese, in un’intervista su La Provincia Pavese. “Credo nella vaccinazione anti-Covid e farò la seconda dose. Ma nello stesso tempo vorrei conoscere la causa della morte di mio marito”.

La donna, 55 anni, ha raccontato come abbia ricevuto la prima dose del vaccino sabato 13 marzo, nel pomeriggio. “Io non ho avuto nemmeno una linea di febbre. Mio marito durante la notte ha accusato una febbre molto alta, sino a 39.5. La domenica mattina è sceso per bere il caffè con i suoi genitori, che vivono vicino a noi. Poi è salito in mansarda a riposarsi. L’ho chiamato al cellulare ma non rispondeva”, ha raccontato Riussi.

La donna ha soccorso il marito e ha notato che non respirava. Ha provato a rianimarlo lei e poi con l’aiuto degli operatori del 118. Niente da fare per il 57enne. “Consiglio a tutti di vaccinarsi, l’ho già detto più volte. Ma non sono un medico: è solo un comportamento che ritengo giusto a prescindere dalla tragedia di mio marito. Mi sembra l’unico modo per vincere il Covid.

L’autopsia effettuata sul corpo di Tognatti ha escluso correlazioni tra la somministrazione del vaccino e il decesso. La Procura di Biella ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per omicidio colposo. Dall’esame non è emersa presenza di trombi. La morte causata, a quanto emerso, da un improvviso problema cardiaco. Ulteriori informazioni sul caso saranno disponibili nei prossimi giorni.

Domani il parere dell’Agenzia Europea del Farmaco su AstraZeneca. Lunedì, dopo le notizie di trombosi in persone che avevano appena ricevuto il vaccino, ha portato alla sospensione delle somministrazioni in Italia, Germania, Francia, Spagna, seguite dalla Svezia e precedute da Danimarca, Norvegia, Bulgaria, Islanda, Irlanda, Paesi Bassi e Indonesia. Austria, Estonia, Lettonia, Lituania e Lussemburgo hanno ritirato soltanto le dosi provenienti da un lotto sul quale al momento sono in corso indagini.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.