Entro i primi di luglio (forse il 3) lo sbarco a Roma di José Mourinho, poi presentazione e raduno. La lunga attesa del club e dei tifosi giallorossi cominciata il 4 maggio, sta per finire. I Friedkin saranno in città con lui, poi lavoro di preparazione a Trigoria e due o tre amichevoli. Il conto alla rovescia è ormai a buon punto. Dopo aver messo le basi per un buon rapporto con società e tifosi (per ora solo social), il portoghese e la Roma preparano il primo appuntamento in carne ed ossa. Pochi giorni fa una delegazione del club ha effettuato un sopralluogo nell’ala riservata ai voli privati dell’aeroporto di Ciampino per impostare gli ultimi dettagli. Con sé, non è certo ancora se dall’Inghilterra o dal Portogallo, Mou arriva anche con una valigia piena di rumors di mercato.

IL MERCATO

Facile immaginare che Mourinho avrà carta bianca sul mercato o quasi. Appoggiato e supportato in tutto e per tutto da Tiago Pinto, dirigente giovane ma con l’esperienza in un club come il Benfica alle spalle, che parla la sua stessa lingua. Rui Patricio, portiere del Wolverhampton, potrebbe essere il primo nome della lista dei nuovi acquisti insieme al centrocampista dell’Arsenal Granit Xhaka e Filip Kostić trequartista serbo in forza all’Eintracht Francoforte. In partenza Pau Lopez direzione OM.

Riccardo Annibali