Notte di follie ed eccessi dei tifosi a Roma durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia sull’Inghilterra a Euro2020. Piazza Venezia è stato uno dei punti di ritrovo per la festa notturna e teatro di un episodio assurdo che ha fatto il giro del web. Davanti all’Altare della Patria un uomo che indossava la maglietta degli azzurri ha scavalcato l’alto cancello per poi mettersi a correre sulla scalinata del monumento al Milite Ignoto.

Una bravata durata pochi secondi perché uno dei due militari posti a difesa del monumento, simbolo che rappresenta tutti coloro che sono morti in un conflitto e che non sono mai stati identificati, gli ha puntato un mitra addosso intimandogli di allontanarsi. Il giovane militare ha lasciato il suo posto accanto al monumento per dissuadere il ragazzo nel suo gesto, tenendo sempre il mitra in mano. Il tifoso terrorizzato è corso così fuori dall’area della scalinata, ed è stato immediatamente fermato e tradotto in commissariato dove è stato identificato e denunciato.

Il video che riprende il gesto dell’uomo, visibilmente scosso con le mani alzate, è finito sul profilo Instagram di Welcome to Favelas ed ha scatenato centinaia di commenti: “I luoghi sacri non si toccano”, scrive qualcuno. Ma c’è anche chi critica: “Con il fucile puntato, manco fosse un terrorista”.

Redazione