Quella di scorrazzare ad alta velocità sul motorino per i vicoli del centro storico di Napoli è un’abitudine pericolosa. Ed è proprio quello che tre ragazzine tra i 15 e i 17 anni stavano facendo la notte scorsa, tra venerdì e sabato nel Rione Sanità. Intorno alle 2 di notte il terribile schianto. Le ragazzine viaggiavano in 3 sullo stesso scooter, tutte senza casco, quando un’auto è sbucata a un incrocio impattando contro lo scooter.

Il grave incidente è avvenuto in corso Amedeo di Savoia all’altezza delle Rampe San Gennaro. Le tre ragazzine viaggiavano a bordo di uno scooter Sym quando si sono schiantate contro una Renault. Indagini in corso della sezione infortunistica della polizia municipale di Napoli guidata dal capitano Antonio Muriano.

Stando agli agenti, lo scooter procedeva controsenso sulla rampa San Gennaro e quando le minori si sono immesse su corso Amedeo di Savoia si sono scontrate con un’auto proveniente dalla tangenziale. Due delle ragazzine a bordo dello scooter sono state medicate al Pellegrini, mentre la 16enne che era alla guida è stata trasportata al Cardarelli perché in condizioni più gravi: è in prognosi riservata. Il mezzo era già sottoposto a sequestro, le ragazze viaggiavano senza caschi e senza assicurazione.

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.