Un messaggio chiaro. Un avvertimento che fa salire la tensione alle stelle perché sulla questione Taiwan la Cina “gioca con il fuoco con tutte le manovre che sta mettendo in atto”. Parole del presidente americano Joe Biden dopo l’incontro con il premier giapponese Fumio Kishida a Tokyo.

Nel corso della conferenza stampa, il leader della Casa Bianca lancia un messaggio chiarissimo: gli Stati Uniti risponderebbero militarmente se la Cina invadesse Taiwan. “Questo è l’impegno che abbiamo preso”, ha spiegato. Biden ha poi aggiunto che un’eventuale decisione di Pechino di usare la forza contro Taiwan sarebbe “inappropriata” e porterebbe l’intera regione “in uno scenario simile “a quanto sta accadendo in Ucraina”.

Stando anticipazioni fornite da fonti governative giapponesi, Biden e Kishida assumeranno l’impegno a rafforzare la cooperazione a sostegno di Taiwan tramite una dichiarazione congiunta che verrà diffusa al termine del vertice in corso a Tokyo. Giappone e Stati Uniti intendono inviare così un messaggio comune ai principali attori regionali, nel tentativo di dissuadere la Cina da un ulteriore aumento della tensione militare nello Stretto di Taiwan.

Dopo le dichiarazioni del presidente Joe Biden sugli Stati Uniti pronti a usare la forza in caso di attacco cinese a Taiwan, la Casa Bianca ha dichiarato ai media americani che a politica dell’amministrazione “non è cambiata”. “Come ha detto il presidente, la nostra politica non è cambiata. Ha ribadito la nostra One China Policy (politica dell’unica Cina, ndr) e il nostro impegno per la pace e la stabilità attraverso lo stretto di Taiwan. Ha anche ribadito il nostro impegno ai sensi del Taiwan Relations Act a fornire a Taiwan i mezzi militari per difendersi”, ha detto un funzionario della Casa Bianca.

Con la “One China Policy” gli Stati Uniti riconoscono la Repubblica popolare cinese come unico legittimo governo della Cina, ma riconoscono solo, senza avallare, la posizione di Pechino secondo cui Taiwan fa parte della Cina. Come precisa la Cnn, nelle sue dichiarazioni a Tokyo, Biden ha infatti dichiarato: “Siamo d’accordo con la One China Policy. L’abbiamo firmata, ma l’idea che (Taiwan) possa essere presa con la forza, solo presa con la forza, è non appropriata”.

Quanto alla visita in Giappone, Biden si è detto favorevole alla concessione dello status di membro permanente del Consiglio di sicurezza Onu. Biden ha dichiarato che “l’alleanza tra Usa e Giappone e’ stata a lungo una chiave di volta per la pace e la prosperità nell’Indo-Pacifrico”, e che i due Paesi “affronteranno assieme le sfide di oggi e di domani”. Kishida ha replicato che la visita del presidente Usa in Giappone “dimostra che gli Stati Uniti continueranno a rafforzare il loro coinvolgimento nell’Indo-Pacifico in qualunque circostanza”.

 

Redazione