Si chiamava Salvatore Romano il ragazzo di 29 anni morto carbonizzato all’interno della sua auto dopo aver tamponato un furgone che trasportava frutta e verdura. E’ la dinamica del drammatico incidente avvenuto questa mattina, poco prima delle 7, sulla Circumvallazione esterna di Napoli, all’altezza del comune di Volla.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della Stazione locale, intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco, l’incidente si è verificato all’altezza del chilometro 28+700 dopo che l’auto guidata dal 29enne, per cause in corso di accertamento, ha tamponato il furgone che trasportava ortaggi. La vettura sarebbe rimasta incastrata dietro al furgone che nel frattempo ha preso fuoco.

Per Salvatore, residente a Casalnuovo, non c’è stato nulla fare: il giovane non è riuscito a uscire dall’auto che dopo poco è stata interessata dalle fiamme. L’autista del furgone, un 55enne, ha riportato lesioni lievi ed è stato trasportato al pronto soccorso della clinica Villa Betania.

Indagini in corso da parte dei carabinieri per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente ed accertare eventuali responsabilità.

Il ricordo – Sasy morto tra le fiamme mentre andava a lavoro: “Scena straziante, abbiamo il cuore a pezzi”