Un forte boato ha rotto la tranquillità della notte ad Afragola. Poco prima della mezzanotte un ordigno è esploso davanti a un negozio in corso Vittorio Emanuele distruggendo un ufficio e l’Eni Store accanto. Secondo le prime ricostruzioni fatte dalla stampa locale si potrebbe trattare dell’ennesimo ordigno piazzato dalla camorra.

L’esplosione ha letteralmente distrutto entrambe le strutture. Non ci sono stati feriti ma la paura per gli abitanti è stata grande. Numerosi cittadini impauriti dal boato en dalla vista del fumo e delle fiamme sono scesi in strada spaventati. Il boato è stato avvertito anche nei paesi limitrofi da Casalnuovo, Cardito, Frattamaggiore e Grumo Nevano.

Sul posto sono giunti i Carabinieri della locale tenenza, la Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco che hanno messo in sicurezza l’area. Al momento sono ignote le cause ma potrebbe trattarsi di un nuovo avvertimento da parte della mala cittadina.
Per Afragola le bombe sono un vero incubo, un modus operandi della mala vita che in passato terrorizzò i cittadini. Qualche anno fa esplosero 22 bombe in meno di tre mesi per una devastante campagna di riscossione del racket.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.