“Il servizio di Report sull’Asl Napoli è inaccettabile. Informare dando notizie false è gravissimo. Questo non è servizio pubblico, è camorrismo giornalistico”. Parole dure quelle che Umberto de Gregorio, numero uno dell’Eav storicamente vicino al governatore De Luca, usa per commentare l’ultima inchiesta del programma di Rai Tre.

Presidente, che cosa pensa del servizio?
“Inammissibile il metodo con il quale è stato realizzato. Dare una notizia falsa, come quella del commissariamento dell’Asl, è gravissimo. E lo è anche il ricorso all’intervista fatta in anonimato e senza contraddittorio: un infermiere coperto dall’anonimato e col dente avvelenato può dire qualsiasi cosa. In più, nel servizio si vede chiaramente l’abitazione di Verdoliva: abbiamo criticato Salvini quando ha citofonato a un presunto spacciatore e ora nessuno si indigna poi? Questo non è giornalismo, ma squadrismo”.

E l’obiettivo qual è?
“De luca. Il suo lavoro durante l’emergenza Coronavirus è stato eccellente, quindi qualcuno ha pensato bene di sporcare la sua immagine sparando a zero sull’Asl e sulla gestione della sanità locale”.

Commistione tra politica e giornalismo?
“Non credo al complotto. Le inchieste possano essere scomode ed è comprensibile che il Movimento 5 Stelle, nella persona del suo leader campano Valeria Ciarambino, punti a far emergere il marcio anche dove il marcio non c’è. Ma, ripeto, il problema è il metodo che è stato usato per centrare l’obiettivo”.

Nel servizio si fa riferimento addirittura alla camorra: anche queste affermazioni sono funzionali all’obiettivo politico?
“Sì, se l’obiettivo consiste nello screditare De Luca e Verdoliva. Chi non sa nulla di questa storia e guarda il servizio di Report, è automaticamente portato a immaginare che i protagonisti siano dei farabutti. Eppure credo che questo metodo sia destinato a fallire”.

Perché?
“È troppo tempo che su De luca si dicono cose false. Nel 2015, in occasione delle regionali, si parlò di corruzione e furono imbastite tante ricostruzioni fantasiose sulla campagna elettorale. Invece il governatore amministra in maniera trasparente, efficiente ed efficace da sempre. E i campani lo riconoscono”.

Come rimediare agli effetti delle fake news?
“I danni provocati da certe operazioni sono irrimediabili. Penso, però, che la Commissione di vigilanza sulla Rai. Ripeto, è legittimo criticare De Luca e Verdoliva. Ma è inammissibile agire seguendo certi metodi”.