Agguato di camorra in provincia di Napoli dove intorno alle 13.30 un uomo di 30 anni, Raffaele Liguori, è stato ferito a colpi d’arma da fuoco in via Squillace ad Arzano, area a nord della città, al confine con Casoria. L’uomo, che ha numerosi precedenti, è considerato dagli investigatori legato a una costala del clan Amato-Pagano attiva nei comuni di Arzano e Casoria in contrapposizione al clan Moccia. Non è ancora chiara la dinamica dell’agguato avvenuto non molto distante dal cimitero della zona.

Liguori, nato il 2 dicembre del 1990, è stato raggiunto tra più colpi d’arma da fuoco, uno dei quali l’ha centrato in pieno volto. E’ ricoverato in condizioni disperate al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Attualmente si trova ricoverato in codice rosso, in osservazione e in pericolo di vita.

Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Casoria che stanno passando al setaccio telecamere presenti nella zona e sono alla ricerca di eventuali testimonianze.

seguono aggiornamenti

 

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.