Bambina di sei mesi intubata per covid all’ospedale Bambino Gesù di Roma dove è arrivata sabato sera, poco dopo le 23, a bordo di un volo sanitario della 46esima Brigata Aerea dell’Aeronautica Militare che ha trasportato trasportato la piccola dall’aeroporto di Lamezia Terme a quello di Ciampino.

La piccola è stata inizialmente ricoverata all’ospedale Annunziata di Cosenza in seguito alle gravi condizioni di salute. E’ considerato un soggetto fragile e ha sviluppato una polmonite interstiziale dopo essere risultata positiva al covid19. Contagiati anche i genitori, entrambi vaccinati. Sia la mamma che il papà sono asintomatici e stanno seguendo con apprensione, ma da casa, la vicenda relativa alla figlia.

“Stiamo facendo di tutto per la piccola – ha dichiarato sabato il dottor Gianfranco Scarpelli, primario del reparto dove è ricoverata la bambina intervistato da Qui Cosenza –  abbiamo iniziato anche la terapia monoclonale. Questo per noi è il primo caso pediatrico, così grave, dall’inizio della pandemia. Da fine agosto ad oggi abbiamo avuto altri cinque casi positivi alla Sars Cov-2 ma presentavano sintomatologie lievi”.

Nella giornata di sabato è arrivato poi il trasferimento a Roma. La bimba, intubata e costantemente assistita da un’equipe medica, è stata imbarcata sul velivolo da trasporto all’interno di un’ambulanza. Ad assisterla durante tutto il volo di trasferimento una equipe di personale sanitario specializzato. Una volta che il velivolo militare è atterrato a Ciampino, alle ore 23:20, la piccola paziente è stata trasportata immediatamente in ambulanza all’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesu'” di Roma.

La richiesta di trasporto sanitario d’urgenza all’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesu'” di Roma è pervenuta dalla Prefettura di Cosenza alla Sala Situazioni di Vertice del Comando Squadra Aerea, che ha avviato immediatamente le previste procedure di attivazione dell’equipaggio della 46^ Brigata Aerea di Pisa, in prontezza operativa per questo genere di missioni.

Equipaggi e velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare sono pronti giorno e notte, 365 giorni all’anno, 24 ore su 24 per assicurare, laddove richiesto e ritenuto necessario per motivi di urgenza, il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita, trasporto organi o equipe mediche come in questa occasione. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31° Stormo di Ciampino, del 14° Stormo di Pratica di Mare e della 46ª Brigata Aerea di Pisa. Per questo genere di missioni di soccorso, ove ci siano particolari necessità operative, vengono impiegati anche gli elicotteri del 15° Stormo.

Napoletano doc (ma con origini australiane e sannnite), sono un aspirante giornalista: mi occupo principalmente di cronaca, sport e salute.