Sono 259 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. I contagi totali salgono così a 250.825. Un dato che, tuttavia, va letto analizzando il numero dei tamponi effettuati. Come spesso accade, infatti, nel weekend i test calano sensibilmente e nella giornata di domenica sono stati analizzati appena 26.432 tamponi, 11mila in meno del giorno precedente (dove sono emersi 463 positivi, la metà rispetto a quelli effettuati in settimana.

Sono 4 i decessi di persone positive al Covid-19 registrati in Italia. Il totale dei morti, secondo i dati forniti dal ministero della Salute, sale così a 35.209. Gli attualmente positivi sono 13.368, 105 in più rispetto a ieri. C’è un paziente in più nelle ultime 24 ore ricoverato in terapia intensiva (46 in tutta Italia) mentre i positivi al Covid-19 con sintomi che si trovano in altri reparti sono 779, +16 rispetto al bollettino di domenica. Sono 12.543 i nostri connazionali al momento in isolamento domiciliare. Sono 150 i guariti nelle ultime 24 ore in Italia. Il numero complessivo tocca quota 202.248. È quanto emerge dal bollettino sull’emergenza Coronavirus del ministero della Salute.

La regione che registra più casi è l’Emilia-Romagna con 39, seguono Lazio (38), Sicilia (32), Lombardia (31), Puglia (26), Piemonte (20), Campania (14), Liguria (10), Toscana (8). Tre le regioni covid-free: Friuli Venezia-Giulia, Molise e Basilicata.

LOMBARDIA –  I nuovi casi positivi in Lombardia sono 31 (di cui 6 ‘debolmente positivi’ e 1 a seguito di test sierologico), nessun nuovo decesso, che in totale sono 16.833. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 9.343, totale complessivo 1.374.709; i guariti/dimessi 74.504 (+ 72), di cui 1.429 dimessi e 73.075 guariti; i ricoverati in terapia intensiva 9 (=); i ricoverati non in terapia intensiva 150 (-5).”Nessun decesso, aumentano ‘guariti e dimessi’ (+72), calano i ricoveri (stabili quelli in terapia intensiva e diminuiscono di 5 quelli in terapia non intensiva). A Como, Lecco, Sondrio e Varese si registrano zero contagi. Sembra rientrato anche il focolaio nel mantovano”, rimarca la RegioneI nuovi casi per provincia: Milano 4, di cui 4 a Milano città; Bergamo 3; Brescia 7; Como 0; Cremona 3; Lecco 0; Lodi 2; Mantova 2; Monza e Brianza 2; Pavia 1; Sondrio 0; Varese 0.

LAZIO – “Oggi registriamo 38 casi e un decesso. Di questi 13 provengono dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa (Asl Roma 6) e 9 casi sono casi di importazione: due i casi di rientro da Ibiza, due casi da Malta, due da Ucraina, due da Pakistan e uno da Romania”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Nella Asl Roma 1 sono due i casi nelle ultime 24h entrambi a domicilio con link a casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 3 sono 10 i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di un uomo di 47 anni di rientro da una vacanza ad Ibiza, è un cluster già noto, un caso di una donna di 58 anni di rientro da Ucraina, in corso il contact tracing internazionale. Sono cinque i casi di un cluster familiare su segnalazione del medico di medicina generale. Un caso di un ragazzo di 19 anni di rientro dalla vacanza a Malta è un cluster già noto. Un caso di un uomo di 39 anni di rientro dal Pakistan ora ricoverato allo Spallanzani.

Nella Asl Roma 4 un caso nelle ultime 24h e si tratta di un uomo di 39 anni di Civitavecchia di rientro da Malta, avviato il contact tracing internazionale. Nella Asl Roma 5 sono due i casi nelle ultime 24h e tra questi un uomo di Guidonia di rientro da Ibiza, in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 6 sono due i casi nelle ultime 24h e si tratta di un uomo di rientro dal Pakistan avviato il contact tracing internazionale e un caso di una donna di 35 anni di rientro dall’Ucraina e ora ricoverata allo Spallanzani”, aggiunge. “A questi casi si aggiungono 13 casi positivi registrati al Cas, il centro di accoglienza di Rocca di Papa, è in corso l’indagine epidemiologica. Infine per quanto riguarda le province si registrano otto casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Rieti sono cinque i casi e tra questi due casi di due suore e due maestre con link al cluster del centro estivo per il quale è in corso l’indagine epidemiologica. Due i casi nella Asl di Latina e si tratta di due ragazzi di Fondi con link ad un caso già noto e isolato. Un caso nella Asl di Viterbo e si tratta di una donna di rientro dalla Romania, in corso il contact tracing internazionale”, conclude D’Amato.